Basata sulla piattaforma MQB A0, offre tanti sistemi di assistenza alla guida e servizi di connettività

Per Skoda, la Scala rappresenta davvero lo strumento per salire; nella percezione dei clienti e nei volumi di mercato, tanto per cominciare. Costruita sulla piattaforma MQB A0, sarà offerta con motori a benzina, a gasolio, a metano e ibridi, tutti sovralimentati (per la sportiva RS, che abbiamo guidato nei giorni scorsi), con potenze da 90 a circa 250 CV.

Tanto hi-tech

Sarà la tecnologia, per l’assistenza alla guida e per la connettività, ad attirare l’attenzione; proprio su questo aspetto, però, Skoda ha voluto creare ancora un po' di attesa, non rilasciando dettagli. In compenso, ha fornito un bel po’ di informazioni su tutto il resto.

Skoda Scala 2019

Ben 467 litri di bagagliaio

La base è dunque l’ultima evoluzione del diffusissimo pianale MQB, sul quale però in Skoda lavorano per enfatizzare ciò che più interessa loro, ovvero spazio e versatilità. Partiamo dunque da un numero: 467 litri di bagagliaio, un valore al top del segmento C, ovvero quello delle auto intorno ai 4,3 metri di lunghezza. La Scala, per la precisione, misurerà 4,36 metri, sarà larga 1,79 e alta 1,47, mentre il passo misurerà 2,65 metri.

Spaziosa (circa) come l’Octavia

Sono andati così tanto nel dettaglio, in Skoda, che hanno anche comunicato le misure a disposizione dei passeggeri posteriori: 73 cm per le ginocchia, 1,43 metri all’altezza dei gomiti e 98,2 cm per la testa. L’Octavia, nota proprio per la generosità del suo interno, fa segnare rispettivamente 73 - 1,45 - 98. Insomma, sulla Scala di spazio non ne mancherà di certo.

Fotogallery: Skoda Scala, i teaser