Sognate di poter sfogare la vostra sete di adrenalina in pista? Ecco la Dritta che fa per voi

Due è meglio che una. E' un consiglio per chi si vuole affacciare al mondo della "pista", del track day amatoriale, per poter provare quelle sensazioni di pura adrenalina e piacere di guida tra i cordoli, senza doversi limitare troppo, dando sfogo a tutta la propria "manetta", magari con un badget ridotto.

Perchè due meglio di una? Perchè se avete il budget per comprarvi un'auto sportiva di un certo livello, sicuramente potreste sacrificare un po' di euro e dislocarli per la pista. Le auto moderne infatti, non lo neghiamo, sono costose e pesanti. E proprio per questo...non sono ideali per la pista!

Prontuario dell'auto da pista

l'auto da pista dunque, se costa poco è meglio. Deve essere leggera ed efficace, e trasmettervi qualcosa che poi, vi porterà a maturare ed investire in futuro su auto ancor più prestazionali. In questa puntata dunque, vogliamo partire dall'inizio. E' un ripasso delle regole d'oro per chi - per la prima volta - è deciso a buttarsi anima e corpo in pista.

Prime Dritte

Quali sono queste dritte? Ve ne accenniamo alcune: le altre, dovrete vederle ed ascoltarle direttamente dal video di Andrea. Iniziate con una macchina targata: questo vi eviterà il carrello da comprare o noleggiare. Attenzione però, perchè una macchina targata è sinonimo di vettura in ordine con revisione, assicurazione ed idonea a circolare. Secondo consiglio? Che sia leggera: un'auto con pochi cavalli ma con un peso di soli 800-1000 kg può regalare enormi soddisfazioni. Eliminate poi tutto ciò che è superfluo. Terzo: che sia un'auto semplice! Non deve essere un'auto da concorso, ma deve servire allo scopo.

Per tutti gli altri consigli, ci ripetiamo: premete play, ascoltate Andrea e vi lasciamo con una richiesta: quale auto targata comprereste domani per girare in pista con 5000 euro? Rispondete nei commenti del video YouTube; Andrea rispnderà a voi con una puntata apposita!