Le ultime foto spia rivelano l’aspetto quasi definitivo della compatta del 2019 che sarà anche ibrida plug-in

La nuova Seat Leon si sta preparando per il debutto del prossimo anno, forse già al Salone di Ginevra di marzo, e a confermarne l’arrivo imminente sul mercato ci sono alcune foto spia che la ritraggono già con una carrozzeria modificata e fari a LED praticamente definitivi.

La quarta generazione della Leon sarà anche la prima del gruppo Volkswagen a utilizzare la nuova versione alleggerita dell’architettura modulare MQB, la stessa che farà da base alla nuova Golf. Le uniche carrozzerie disponibili saranno la hatchback a 5 porte e la station wagon. La vedremo nel 2019? Intanto, ecco tutte le novità in arrivo.

Più grande e larga

Le ultime foto “rubate” dei prototipi camuffati intenti nelle prove su strada per la messa a punto degli ultimi dettagli ci mostrano una nuova Seat Leon dalle proporzioni simili alla precedente, ma con uno stile ancora più “tagliente” e sportivo ottenuto anche grazie a misure maggiorate, anche in larghezza. Anche il passo più lungo della Leon IV servirà ad ampliare l’abitabilità di bordo e la capienza del vano bagagli.

Seat Leon 2019, nuove foto spia

Anche mild hybrid e plug-in

Oltre alle immancabili motorizzazioni a benzina e diesel la nuova Leon promette anche di montare il prossimo motore mild-hybrid 1.5 TSI a 48 volt e di essere la prima Seat con una versione ibrida plug-in; la prima Leon PHEV sarà in grado di percorrere almeno 50 km in elettrico con un pieno della batteria.

Fra le dotazioni di nuova Leon ci sarà anche l’innovativo sistema di infotainment del gruppo VW caratterizzato da comandi vocali evoluti e naturali, riduzione dei pulsanti fisici e aggiornamento online Over-The-Air (OTA).

Fotogallery: Seat Leon 2019, nuove foto spia