I due colossi potrebbero stringere l'intesa di giugno e allargarla anche agli stabilimenti e all'autopilota

Si fanno sempre più insistenti le voci di un nuovo accordo fra Ford e Volkswagen, che dopo aver raggiunto un'intesa sui veicoli da lavoro potrebbero collaborare anche per le auto a guida autonoma e sulla costruzione di nuovi modelli. Le ultime rivelazioni in tal senso arrivano dalla Bloomberg, che le ha ottenute da persone a conoscenza dei fatti, dopo che negli scorsi giorni erano emerse voci (poi smentite) di una collaborazione più stretta fra i due colossi.

Dai veicoli commerciali alla guida autonoma

Ford e Volkswagen hanno reso noto di voler collaborare lo scorso giugno, ma in quell'occasione parlarono soltanto dello sviluppo di nuovi veicoli da lavoro. Fin da subito questo annuncio è apparso di “comodo”, un modo per rompere il ghiaccio in vista di un accordo più profondo, ma i due gruppi hanno smentito fino ad ora tutte le voci provenienti della stampa.

Ora però la Bloomberg dice di aver ottenuto le conferme nella direzione di un accordo più ampio in cui rientrano le auto a guida autonoma e l'utilizzo degli stessi impianti produttivi.

Piattaforme Volkswagen per le nuove Ford?

Questa collaborazione è da tempo sotto i riflettori, non tanto perché inusuale (è abitudine che le case automobilistiche collaborino per tagliare i costi) ma per la grandezza degli “attori”: insieme nel 2017 hanno venduto oltre 16 milioni di auto nel mondo.

Ford però ha difficoltà con le sue divisioni in Europa e Sud America, da tempo in rosso, quindi potrebbe allearsi con il gruppo tedesco e sfruttare le sue basi meccaniche per utilitarie e compatte. Di contro Volkswagen potrebbe giovare di un aiuto da Ford sulle auto senza pilota, nel tentativo di recuperare terreno da Google e altre società.

Fotogallery: Volkswagen Sedric Active