L'obiettivo è quello di identificare le auto che vengono usate durante le limitazioni alla circolazione

Il blocco del traffico in Lombardia, che include le diesel Euro 3 se la qualità dell’aria è peggiore del solito, alimenta sempre più discussioni. Destinate ad aumentare con l’idea della scatola nera. Sì, la stessa black box che, nella Rc auto, ti consente di ottenere sconti sulla polizza: la compagnia è (un po') tutelata contro le truffe, visto che l’apparecchio registra la dinamica degli incidenti.

Cosa ha detto l’assessore

Infatti, l’assessore regionale all'Ambiente, Raffaele Cattaneo, ha parlato di deroghe per tutelare le fasce più deboli (poveri e anziani che possono spostarsi solo con i diesel Euro 3), ma anche nuovi incentivi per la sostituzione dei veicoli commerciali più inquinanti e un nuovo meccanismo per il fermo dei veicoli che tenga conto della reale percorrenza chilometrica. Quale? La scatola nera. Sono le novità per perfezionare il provvedimento sul fermo programmato dei veicoli più inquinanti in vigore dal 1° ottobre 2018.

Se ne parla il 1° ottobre 2019

Chiaramente, ormai è tardi per introdurre novità: se ne parla l’anno prossimo. Cattaneo ha spiegato che la Regione sta lavorando affinché, dal 1 ottobre 2019, al posto del meccanismo dei blocchi per categorie di omologazione, ne scatti un altro legato all'effettivo potenziale inquinante di ogni singolo veicolo.

Basterà dunque installare una sorta di scatola nera "per georeferenziare gli spostamenti e misurare quando e dove vengono fatti i singoli km. Con un sistema di analisi di questi dati, sarà possibile correlare la percorrenza autorizzata di ogni singolo veicolo alle condizioni reali del traffico".

In teoria, secondo la Regione...

Uno dei limiti reali dell'applicazione dei livelli di omologazione, dice la Regione, è che questi sono teorici e le emissioni reali molto più alte. Con la scatola nera, invece, è la convinzione dell’assessore, un veicolo diesel Euro 3 che fa 1.000 km l'anno potrà circolare. Mentre sarà fermata un'auto di una classe inquinante superiore che percorre però 50.000 km l'anno inquinando sicuramente di più.

Deroghe: Cattaneo insiste

Le deroghe alla circolazione di alcuni veicoli diesel Euro 3 non inficiano la validità del piano in atto e valgono per:

  • chi ha un ISEE inferiore a 14.000 euro;
  • persone che abbiano compiuto il 70° anno di età;
  • veicoli per trasporti specifici e per uso speciale;
  • veicoli i cui proprietari siano in attesa di consegna di una nuova auto;
  • veicoli appartenenti alle associazioni o società sportive.

Si stima che la deroga potrebbe interessare non più di 50.000 veicoli: inciderà sulle emissioni totali per una quantità inferiore al 2% rispetto al totale.

Incentivi ai privati

Quest’anno ci sono incentivi per le aziende: quelle veicolo vecchi possono avere bonus comprando mezzi nuovi meno inquinanti. E i privati? Nel 2019, saranno previsti incentivi per la sostituzione dei veicoli privati. "Il bilancio di previsione che abbiamo approvato contiene risorse significative, pari a 15 milioni di euro, per incentivi più ampi. Mi aspetto che anche il Governo faccia la sua parte”.

Quindi, la Lombardia per il 2019 promette bonus ai privati per rottamare auto vecchie a favore delle nuove, e auspica che anche l’Esecutivo partecipi ai bonus, per rendere l’acquisto di una vettura nuova più allettante. In un periodo in cui il consumatore medio è disorientato.