Lo annuncia per il 2019 l’assessore alla mobilità Meleo. Dal 2024 blocco totale ai diesel nella Capitale

Entro l’anno prossimo entrerà in vigore il blocco dei diesel Euro 3 dentro l’anello ferroviario di Roma. E’ quello che ha dichiarato l’assessore alla mobilità, Linda Meleo, durante la presentazione dell’ampliamento del servizio di scooter sharing comunale, seguendo la stessa disposizione che riguarda Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna a partire da ottobre 2018. E per sapere se la propria auto è coinvolta, potete dare un'occhiata alla nostra guida.

Il piano è in fase di definizione

Il provvedimento deve ancora essere presentato. "Stiamo definendo i perimetri, che probabilmente coincideranno con l’anello ferroviario”, ha detto l’assessore Meleo. E ha aggiunto “Siamo al lavoro su un provvedimento che dia un po’ di tempo alla città per abituarsi". Riguardo le tempistiche, ha dichiarato che l’amministrazione lo farà entrare in vigore "a breve, probabilmente il prossimo anno. Daremo tutto il tempo per abituarsi e sostituire la propria auto ai cittadini romani in possesso degli Euro 3".

Attese agevolazioni e potenziamento del trasporto pubblico

Per limitare gli inevitabili disagi, l’amministrazione già sa che dovrà lavorare ad un’integrazione della rete di trasporti pubblici. Il provvedimento sarà efficace, spiega l’assessore, quando "avremo potenziato alcune alternative del trasporto pubblico locale o agevolazioni per gli abbonamenti ai mezzi pubblici per chi dismette la propria auto".

Verso il blocco totale

L’iniziativa si va a inserire in quella strategia transitoria che porterà la Capitale a bandire la circolazione totale delle auto diesel private a partire dal 2024, una scelta presa dall’amministrazione Raggi e annunciata in occasione del Convegno C40 a Città del Messico in un’ottica di miglioramento della vita nelle grandi città.