Le misure di prevenzione degli atti terroristici non riguarderanno le vetture condivise

Il car sharing è escluso dalle misure anti-terrorismo del decreto sicurezza: lo stabilisce un emendamento. Ora sarà il Parlamento a decidere in modo definitivo. Per prevenire attacchi terroristici in Italia, infatti, il Governo intende adottare provvedimenti che riguardano il noleggio dei veicoli.

L’obiettivo è impedire che auto e furgoni vengano usati per uccidere innocenti, come già accaduto numerose volte in altre parti del mondo. In che modo? Introducendo l'obbligo per le agenzie di autonoleggio di comunicare al Centro elaborazione dati (Ced) delle Forze dell’ordine i dati identificativi di chi richiede un’auto o un furgone.

Auto condivise: cliente già schedato

Il fatto è che, con il car sharing, il cliente è già schedato all’origine e pertanto un secondo vaglio dell’utilizzatore sarebbe superfluo. E si sarebbero create difficoltà non da poco: il consumatore, tramite App per smartphone, sulla mappa online individua e prenota la vettura al volo.

Un servizio immediato e semplice che, con eventuali misure anti-terrorismo, diventerebbe lento e complicato, annullando i vantaggi del car sharing. Pertanto, il singolo cliente andrà valutato al momento della registrazione al servizio: questa avviene una volta sola quando il consumatore dà i propri dati, inclusi quelli della patente.

Due locazioni

La stretta sul noleggio di veicoli riguarda il noleggio a breve termine, che dura pochi giorni. Nonché anche il noleggio a lungo termine, per anni. Escluso il car sharing, il noleggio lampo di pochi minuti in città. Il decreto sicurezza non indica con precisione quale sia il “congruo anticipo”: oggi, contratto e consegna del veicolo sono contestuali. Dopo il decreto, entro 6 mesi un altro provvedimento definirà le modalità tecniche dei collegamenti per effettuare le comunicazioni. In caso di sospetto, il Ced invia una segnalazione alle Forze dell’ordine per le conseguenti iniziative di controllo.

Per i clienti del noleggio non dovrebbe esserci nessun problema pesante: si troverà la soluzione per rendere ogni pratica veloce, per non rendere pesante la burocrazia del noleggio. Un po’ come accade per gli hotel: occorre comunicare a un centro dati il nome di chi alloggia in una stanza.