Secondo il sottosegretario Dell'Orco i contributi alla rottamazione e all'acquisto potrebbero essere inseriti nella legge di bilancio

Gli incentivi alle auto elettriche arriveranno anche in Italia entro Natale. L'anticipazione del sottosegretario ai Trasporti Michele dell’Orco intervenuto alla Fiera Ecomondo è stata raccolta dal magazine l'Automobile a margine di una sessione tematica degli stati generali della Green Economy. Secondo il sottosegretario la promozione della mobilità elettrica è, infatti, un elemento importante delle linee programmatiche del piano nazionale dell’energia e clima. Le parole di dell’Orco confermano, dunque, quanto detto qualche giorno fa dal Ministro Costa.

I soldi dalla legge di Bilancio

Nelle parole di Costa il dubbio per gli incentivi alla rottamazione era rappresentato dal reperimento delle risorse, secondo i programmi del Ministero enunciati da dell’Orco si dovrebbe mettere in atto una strategia triennale di incentivazione per i veicoli a trazione elettrica e il primo segnale potrebbe arrivare proprio in occasione della legge di bilancio (ex legge di stabilità) il cui varo, ricordiamo è previsto entro la fine dell’anno.

Incentivi alla "francese"

Stabilito che gli incentivi ci saranno e come reperire i fondi si tratta di decidere ancora come verranno erogati. Sempre per rimanere nel tracciato indicato dal Ministro Costa che, ricordiamo, ha auspicato la progressiva rottamazione di Euro 3 e classi inferiori, dell’Orco ha ipotizzato un sistema “bonus-malus” alla francese in cui verrebbe “incentivato” maggiormente chi sceglie un veicolo con meno emissioni di CO2 in fase di utilizzo e in questo gli elettrici non hanno rivali.