Il 15 novembre diventa obbligatorio circolare con pneumatici invernali montati o catene da neve a bordo. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Meglio le gomme invernali o le catene a bordo? Prima di tutto, il fatto: il 15 novembre scatta l’obbligo. Un tema su cui gli italiani, almeno quelli che vivono nelle zone più soggette a nevicate, sono diventati via via più sensibili, ma che ancora genera un po’ di confusione. In questo video, trovate un breve di riassunto di quanto pubblicato nelle scorse settimane e tutto quello che dovete sapere.

Dove vigono gli obblighi

Abbiamo scritto sopra del 15 novembre come data di inizio dell’obbligo, ma non sempre è così, perché in alcune zone è scattato già dal 15 ottobre, per esempio. Dove di preciso? Il sito Pneumatici Sotto Controllo riporta la lista completa, che però è in fase di aggiornamento, via via che i vari enti pubblicano l’ordinanza. Per sicurezza, il consiglio è comunque di consultare i siti dei comuni che si devono attraversare nel corso del proprio viaggio.

 

Quali sono i dispositivi prescritti dalla legge

Il dubbio l’abbiamo avuto tutti: comprare i pneumatici invernali o le catene invernali da usare in caso di bisogno? Prima di tutto, ecco cosa dice la legge: secondo il Codice della Strada, per essere in regola sulle strade dove sono in vigore le ordinanze bisogna circolare con gomme marchiate M+S oppure con le catene nel bagagliaio.

In realtà, però, le vere gomme invernali hanno il simbolo del fiocco di neve dentro una montagna (per la precisione, tre "montagnette" con dentro il fiocco di neve). Facile no? Per niente.

Qual è la scelta migliore?

Quindi, cosa rispondere a chi vuole avere dei consigli sulla scelta? Dipende da dove si vive: gomme invernali se a casa vostra la temperatura media nel periodo di prescrizione è inferiore ai 7°C, ovvero le condizioni ottimali per questo genere di coperture.

In secondo luogo, dipende da dove si usa l’auto: quanta città e quanta montagna, con quale frequenza si circola su strade dove ci sono gli obblighi, quanti km si fanno, etc.. Per tutti i consigli più precisi, qui sotto trovate due articoli molto utili.

Per chi sono le catene

Le catene meritano un discorso a parte. Se è vero che averle nel bagagliaio mette al riparo da contravvenzioni, è anche vero che ciò non significa viaggiare sicuri quando non nevica, sull’asfalto freddo e/o bagnato. Le catene sono davvero utili quando lo strato di neve è profondo, al punto da toccare il fondo dell’auto, sollevandola; oppure quando le pendenze da affrontare sono estreme (e il fondo innevato).

Si tratta di condizioni estreme; quando invece lo strato di neve è più basso, in città e più in generale in pianura, le gomme invernali sono la soluzione migliore. Anche perché le catene bisogna essere in grado di montarle, magari di notte, senza una torcia, sul ciglio della strada.

Gomme invernali o 4 stagioni: come sono fatte
Gomme invernali o 4 stagioni: come sono fatte

Nessuno vuole una multa

Chi vive al sud Italia, e più in generale dove fa caldo, potrebbe giustamente decidere di tenere le gomme estive tutto l’anno. Attenzione però: se vuole fare un viaggio attraversando strade soggette ad obbligo, è tenuto a rispettarlo, pena una contravvenzione.

L’auto d’inverno: non solo gomme

Mettersi in regola con i pneumatici è il primo, fondamentale passaggio per affrontare la stagione fredda in sicurezza, ma non l’unico. Bisogna anche preparare l’auto per affrontare le basse temperature e sapere come guidare quando si viaggia su fondi a bassa aderenza.

Per le moto invece le cose funzionano diversamente: i nostri amici di OmniMoto.it ve lo spiegano qui.

Fotogallery: Gomme invernali, 4 stagioni e catene da neve