La Mela apre le “maglie” del suo sistema multimediale e offre un’alternativa a Mappe

Chi utilizza Apple CarPlay ha sentito la mancanza fino a pochi mesi fa del supporto a Google Maps e Waze, applicazioni firmate Google che la Mela ha scelto a lungo di non rendere disponibili su CarPlay. Da alcune settimane ciò è cambiato e le case automobilistiche ne hanno “approfittato”: ora Google Maps e Waze sono previsti su tutte le Opel, a partire dall’utilitaria Karl Rocks (costa 150 euro) fino alla berlina grande Insignia. Ciò a patto che sia presente Apple CarPlay, il software per "specchiare" nello schermo del sistema multimediale l’interfaccia dello smartphone.

Non più solo Mappe

La Mela ha deciso pochi mesa fa di “allentare” le maglie di CarPlay, che fino a settembre impediva di utilizzare alcune applicazioni sviluppate da Google. Ciò è successo con l’arrivo di iOS 12, che permette di visualizzare sullo schermo anche Google Maps e Waze, le app di navigazione alternative a quella di Apple (chiamata Mappe), che sfruttano la connessione del telefonino per fornire in tempo reale dati su incidenti, traffico e autovelox (nel caso di Waze). Questo è senza dubbio un vantaggio per gli automobilisti in possesso di un iPhone, che da ora possono contare su un’alternativa a Mappe.

Fotogallery: Google Maps and Waze su Opel Apple CarPlay