In attesa del decreto ministeriale che definisca le caratteristiche precise di questi dispositivi, ecco un altro prodotto per la sicurezza dei piccoli

La legge sui dispositivi anti abbandono è realtà dal 25 settembre scorso, quando l’Aula del Senato ha approvato il provvedimento che rende obbligatorio l’utilizzo di seggiolini dotati, appunto, di sistemi di allarme. Non c’è ancora, invece, il decreto ministeriale che illustri le caratteristiche tecniche dei dispositivi; in sostanza, non si sa ancora come dovranno essere fatti i prodotti. Nell’attesa, alcune aziende hanno comunque iniziato a commercializzare i propri prodotti; fra queste, Digicom, che ha lanciato Tippy.

Un “cuscino” intelligente

Grazie a Tippy non sarete costretti a comprare un seggiolino nuovo, perché si tratta di un cuscinetto, dotato di apposito sensore capace di rilevare la presenza del bambino e di modulo di connessione (Bluetooth) con lo smartphone, che si può applicare a qualsiasi seggiolino voi abbiate.

Come altri dispositivi di questo genere, una volta connesso al vostro telefono, il sistema invia un allarme sonoro e visivo, qualora il bambino resti in auto e lo smartphone (quindi mamma o papà) si allontani dal veicolo. 

Tutto molto smart

Tippy è alimentato da una batteria dalla durata di 3 anni e, garantisce l’azienda, è di facile installazione. Sugli store di Android e di Apple è disponibile l’applicazione dedicata, e funziona tramite notifiche via Sms e la geolocalizzazione dell’auto.