Pesa il 25% in meno rispetto al modello di serie e dal 2020 sarà impegnato in un nuovo campionato. Debutto fissato per le World Finals 2019

Osare e alzare l’asticella, sempre. Un mantra che a Sant’Agata Bolognese si ripetono ogni volta che progettano una nuova auto, specie se si tratta della divisione Squadra Corse. Lo hanno appena ribadito con l'estrema one-off SC18 Alston ma ora vanno oltre con il primo SUV da competizione. Si chiama Urus ST-X Concept e con lei arriverà anche un campionato monomarca ad hoc.

Cura dimagrante per andare ancora più forte

Ridefinita nella meccanica e dotata di tutti gli elementi di sicurezza omologati FIA come la rollcage in acciaio, l’impianto di estinzione e il serbatoio FT3, la Urus ST-X Concept arriva a pesare circa 500 kg in meno rispetto alla Urus di serie, cioè il 25% in meno.

Lamborghini Urus ST-X
Lamborghini Urus ST-X

Questa cura in salsa racing, unita all’assetto rialzato e all’irrigidimento torsionale, fanno della Urus ST-X Concept una vettura capace di dare il meglio sia su asfalto che su fuoristrada.

Sfacciatamente veloce

Che faccia sul serio, la Urus ST-X Concept, lo dichiara anche prima di uscire dai box: livrea verde opaca Mantis, cofano in fibra di carbonio a vista con prese d’aria maggiorate, che ottimizzano il raffreddamento del V8 biturbo da 650 CV e 850 Nm, e ancora un grosso spoiler posteriore, gli scarichi racing laterali con i terminali esagonali e dei grossi cerchi da 21” monodado calzanti Pirelli.

Lamborghini Urus ST-X

La vedremo nel 2019

Il nuovo campionato monomarca sarà altamente innovativo visto che unirà pista e sterrato. Si comincia nel 2020 in Europa e nel Medio Oriente su circuiti omologati FIA preparati appositamente, con una formula “arrive and drive”: i piloti-clienti troveranno un pacchetto completo comprensivo di auto e supporto tecnico.

Per vedere la versione definitiva della Urus ST-X Concept, però, dovremo aspettare meno, un anno: debutterà alle Finali Mondiali Lamborghini 2019.

Fotogallery: Lamborghini Urus ST-X Concept