Ispirata agli aerei invisibili, rende omaggio alla F1 GTR vincitrice della 24 Ore di Le Mans 1995

Si chiama Stealth, come gli aerei invisibili ai radar, ma in realtà questo esemplare unico della 720S è stato realizzato per il motivo opposto: non passare inosservato. L'idea è venuta al concessionario della McLaren a Londra, che ha fatto arrivare alla casa madre l'ordine per una 720S ispirata alla McLaren F1 GTR vincitrice nel 1995 della 24 Ore di Le Mans, passata alla storia per il suo colore grigio scurso molto simile a quello degli stealth. In realtà i piloti in gara pensavano davvero che fosse davvero uno stealth, perché la F1 GTR è arrivata al traguardo con oltre un giro di vantaggio sulla seconda vettura.

Tanto carbonio e dettagli realizzati a mano

Il reparto della casa inglese che si occupa delle personalizzazioni (la McLaren Special Operations) ha dipinto la carrozzeria con la vernice grigio Sarthe, ispirata alla F1 GTR, mentre alcuni dettagli sui fascioni, il cofano anteriore, i cerchi (alleggeriti) e la fiancata sono in rosso Vermillion, un colore assente però sulla F1 GTR della Le Mans 1995.

Le finiture in rosso sono state realizzate a mano al termine di un processo durato quasi 200 ore. La personalizzazione della 720S Stealth è completata dalle prese d'aria anteriori, dai gusci e dai supporti degli specchietti e dal cofano posteriore in fibra di carbonio. I sedili e la plancia sono rivestiti in Alcantara, come sulle auto da corsa, mentre i dettagli rossi sono in pelle.

È basata sulla 720S Performance

L'esemplare messo a punto dalla MSO è in versione Performance, uno dei tre allestimenti disponibili oltre alla “base” e alla Luxury: è dotata di particolari esterni in fibra di carbonio, della cornice dei vetri laterali ad effetto satinato e di rifiniture all'interno anch'esse in fibra di carbonio. Il motore V8 è lo stesso biturbo 4.0 delle normali McLaren 720S, quindi eroga 720 CV e regala all'auto una velocità massima di 340 km/h.

Fotogallery: McLaren MSO 720 Stealth