Attesa nel 2019, sempre con un motore turbo a sei cilindri, secondo indiscrezioni la berlina tedesca avrà versioni a due e quattro ruote motrici

Si prospetta un altro duro colpo per i “puristi” della BMW M3 che, dopo l’arrivo nel 2014 del motore turbo (dopo 29 anni di aspirati), si devono preparare ad un altro grosso cambiamento. La nuova generazione della sportiva tedesca infatti potrebbe essere disponibile non soltanto a trazione posteriore, come dal 1985 ad oggi, ma si potrà avere anche con le quattro ruote motrici, un cambiamento analogo a quello già avvenuto con l’ultima M5. L’anticipazione arriva dal sito internet BMWblog che ha ottenuto nuovi particolari sull’auto (attesa il prossimo anno) da una persona che lavora per la casa tedesca.

Per chi non vuole “arrendersi”

Nel listino della BMW M3 dovrebbero esserci quindi le versioni sDrive e xDrive, rispettivamente con la trazione sulle ruote dietro o su tutte e quattro. Il sistema di trazione integrale non sarà raffinato come sulla M5, dove permette di scegliere fra le due e le quattro ruote motrici, ma darà comunque un’alternativa a chi non vuole "arrendersi" alla trazione integrale, che permette di gestire più facilmente le potenze elevate (come dimostrano le Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e Audi RS4 Avant, entrambe rivali della M3) al “prezzo” però di un minore divertimento fra le curve, visto che l’auto è “piantata” a terra e non scoda.

Il cambio manuale sulla 2WD

BMWblog riporta inoltre che la M3 a due ruote motrici si potrà avere con il cambio manuale o automatico, mentre la xDrive sarà disponibile soltanto con l’automatico. I puristi non avranno dubbi su quale versione scegliere, ma nel mondo sono sempre più i clienti che non intendono rinunciare al comfort del cambio senza frizione. Il motore della nuova BMW M3 dovrebbe essere un sei cilindri turbo da 450 CV, stando alle ultime informazioni, mentre la versione più “arrabbiata” M3 Performance dovrebbe erogare 500 CV e avere un telaio più diretto. La M3 Performance arriverà insieme alla M3 e non dopo come avvenuto finora.

Fotogallery: BMW M3, le foto spia