Offerta della Casa coreana per il Black Friday: 2.600 euro di sconto

Un fine novembre gustoso in materia di promozioni auto nuove. Tra le più interessanti c’è quella della Hyundai i10. L’offerta è valida dal 16 al 30 novembre per le vetture immatricolate entro fine 2018 ed è soggetta ad approvazione di Santander Consumer Bank.

Vantaggi

Anzitutto, la promozione della Hyundai i10 1.0 MPI 66 CV Advanced + Go Pack è valida anche senza permuta o rottamazione di veicolo usato. Il Go Pack vale 1.450 euro e include: climatizzatore, radio con AUX/USB, antifurto con comando a distanza. Serve aderire al finanziamento Doppio Zero, che si chiama così perché a rate di zero euro e a zero TAN (Tasso Annuo Nominale). Esempio rappresentativo di finanziamento: la Hyundai i10 1.0 MPI da 66 CV Advanced + Go Pack: prezzo listino 12.250 euro; prezzo promo Black Friday di 9.650 euro. Lo sconto è quindi di 2.600 euro.

Anticipo di 6.076,69 euro (comprensivo di servizi assicurativi facoltativi e spese di istruttoria di 350 euro). Importo totale del credito di 4.428 euro da restituire in 24 rate mensili ognuna di zero euro. Maxirata finale eventuale di 4.428 euro: lo versi dopo due anni di rateazione per tenere l’auto; in alternativa, dai la macchina in permuta o la restituisci.

Assicurazione facoltativa (pertanto non inclusa nel TAEG) e non finanziata Zurich Insurance Company Ltd Incendio, Furto e garanzie Cristalli, Atti vandalici, Eventi naturali, Assistenza Furto e 24 mesi di Valore a Nuovo; durata 24 mesi. Per un valore calcolato su Firenze di 504,69 euro. Un pacchetto ricco e allettante.

Svantaggi

Occhio al TAEG, che include i costi del finanziamento: 4,26%. A zero è il TAN (solo gli interessi puri). Ecco perché l’importo totale dovuto dal consumatore è di 5.300,76 euro partendo da un credito di 4.428 euro. Il sito della Casa in stampatello in alto dice: “ZERO INTERESSI”, ma il riferimento è solo al TAN. Per valutare un qualsiasi finanziamento, occorre invece valutare il TAEG.

Fotogallery: Promozione Hyundai i10, perché conviene e perché no