Ecco sei pezzi (più uno) che potete mettervi in garage senza svenarvi

Il Salone di auto storiche Milano AutoClassica 2018 contiene, al suo interno, un sacco di "perle". Molte di queste sono, come di consueto, in vendita. Ci sarebbe piaciuto scegliere quelle che si possono portare a casa sotto i 5.000 euro. Tuttavia, la ricerca ha prodotto solo pochissimi risultati: ecco perché Andrea ha dovuto alzare l'asticella del prezzo, arrivando a scegliere sei pezzi che potete mettervi in garage entro i 15.000 euro.

Si comincia con un fuoristrada

I fuoristrada fanno parte di una categoria difficile, che però sta conquistando il suo spazio fra le storiche. La carrellata comincia con un Mitsubishi Pajero cinque porte bianco, ex Protezione Civile, in vendita a circa 8.500 euro. Pochi i km, ma il cuore turbo a gasolio da 125 CV ne limita l'uso, causa normative antinquinamento sempre più stringenti.

Hot hatch per tutti

L'elenco prosegue con una BMW 316i della serie E21, pochi CV ma tanto cuore, e con una hot hatch per palati fini, la Opel Astra GSi, proposta a 7.900 euro. Stessa cifra – più o meno – per mettersi in garage una Renault Clio RS del 2000, che sta per diventare a tutti gli effetti una youngtimer. Non manca la compatta pepata per eccellenza, una Volkswagen Golf GTI seconda serie del 1989, rossa, con strumentazione digitale e in buono stato di conservazione. Sotto i 10.000 euro.

Vecchie Glorie

Diversa l'estrazione della Fiat 125 S preparata per i rally, con il 1.6 bialbero portato a circa 120 CV. L'auto con cui hanno imparato a correre Jean Todt e Luca Cordero di Montezemolo, giusto per dirne due. Questo esemplare soddisfa l'omologazione del Gruppo 2 e l'assegno da staccare è da 13.000 euro. E poi, c'è una Panda 4x4 un po' speciale. Che, però, richiede ben più di 15.000 euro...

 

Fotogallery: Affari a meno di 15.000 a Milano AutoClassica