Prima apparizione al Bahrain Gt Festival, poi il debutto in gara alla 12 ore di Abu Dhabi

Gli appassionati dei campionati GT e della Serie Blancpain hanno già segnato la data: la McLaren 720S GT3 farà il suo debutto nell'Alta Società delle competizioni al Bahrain GT Festival, il prossimo 30 novembre. Un "gran ballo" prima della "Prima" alla 12 Ore di Abu Dhabi dal 13 al 15 Dicembre. A quel punto, non ci sarà più tempo per gli apprezzamenti: sarà il cronometro a parlare.

Debutto atteso

L'attesa, da parte di Woking, è grande ed evidente: la 720S GT3 è la prima auto disegnata e costruita in maniera autonoma dal dipartimento motorsport di McLaren Automotive. Prima della delibera per i clienti della stagione 2019 dunque, via al debutto dinamico in Bahrain. "Questo è un prodotto importante per McLaren Automotive, e quindi ci siamo impegnati a garantire che i nostri clienti ricevano un prodotto degno di portare in alto un marchio iconico come il nostro" ha riferito Dan Walmsley, direttore del ramo motorsport di McLaren Automotive. 

Periodo di fermento a Woking

E' un periodo di grande fermento per la Casa inglese. Se da un lato, l'avventura in Formula 1 ha decretato la fine di una delle stagioni più nere per il team di Woking, dall'altro le competizioni stanno creando un clima di grande interesse. In America si sta approntando lo sbarco per la 500 Miglia di Indianapolis - proprio con Alonso e motori Chevrolet - mentre nel mondo GT si sta lavorando al debutto proprio della 720S, una delle punte di diamante della produzione McLaren, all'interno di quel piano "Track25" presentato a Goodwood, che prevede una evoluzione del ramo Automotive di casa McLaren. Un progetto ambizioso, con tappe piuttosto scandite. Tra il Bahrain GT Festival e la 12 Ore di Abu Dhabi infatti, verrà svelata anche la 720S Spider, variante a cielo aperto della 720S, erede conclamata della 650S.

Fotogallery: McLaren 720S GT3