Massimo riserbo su cosa nascerà dalla collaborazione con OnePlus, produttore di smartphone premium

La passione per la velocità unisce McLaren e OnePlus, il brand produttore di smartphone premium. Il primo frutto di questa collaborazione verrà svelato il prossimo 11 dicembre durante l’evento “Salute to Speed”, che si terrà al McLaren Technology Center, nel Regno Unito. La partnership coinvolge entrambe le anime del marchio britannico sia il lato automotive, che si occupa dello sviluppo della auto stradali, sia il rato racing impegnato nella Formula 1.

Nel segno della velocità

La velocità è, dunque, il filo rosso che lega i due marchi in questa esperienza. Se, da un lato, infatti, la ricerca del tempo minore per spostarsi fra due punti è il mantra della casa automobilistica, in OnePlus questa ricerca si traduce in prestazioni per regalare all’utente la migliore esperienza possibile sia che si tratti di navigazione si di gioco, sia di ricarica.

Un campo, quest’ultimo, in cui OnePlus si è fatta punto di riferimento. Il tutto unito a uno spirito industriale comune dedito all’artigianalità e all’impegno. Tradotto: una partnership di lungo periodo fondata sullo sviluppo tecnologico.

Massimo riserbo

Dettagli sulla natura precisa di questa partnership ancora non ve ne sono. Si potrebbero supporre impieghi della tecnologia OnePlus per la realizzazioni di cruscotti digitali, di infotaiment e di altre interfacce uomo macchina da utilizzare nelle auto McLaren. Così come lo sviluppo di tecnologie di telemetria per il monitoraggio delle prestazioni in F1.

Zak Brown, CEO di McLaren Racing, commenta: “OnePlus è sinonimo di velocità e potenza, due valori che McLaren si impegna a portare in ogni macchina che produciamo. Unendo l'inventiva e lo spirito pionieristico di OnePlus e McLaren, ci impegniamo a sfruttare le nostre capacità e i nostri punti di forza per aprire nuovi orizzonti a idee e tecnologie innovative”.

Fotogallery: McLaren Speedtail