Al Salone di Los Angeles la nuova generazione del mid-size SUV Americano. Tra le novità Il Co-Pilot 360, della "nostra" Focus

La nuova Lincoln Aviator atterra al Salone di Los Angeles con un bel carico di tecnologia, sia per quanto riguarda la trazione su cui debutta l’ibrido sia per l'interfaccia con l’autista, non a caso si potrà aprire utilizzando lo smartphone anziché l’ormai vetusta chiave. Nonostante il segmento di appartenenza per gli USA sia quello dei SUV medi, l’Aviator anche nella sua nuova livrea rimane un’auto imponente destinata soprattutto ai mercati nordamericani e Cina anche se dalla casa la annunciano come “globale”.

Debutto dell'ibrido

Come detto al debutto c’è la motorizzazione 3.0 l bi-turbo V6 con tecnologia ibrida accompagnata da un cambio automatico a 10 rapporti con la possibilità della trazione integrale, il tutto per sviluppare una potenza annunciata di circa 400 CV che diventano 450 in presenza di motore elettrico. In questa configurazione, all’autista è data la possibilità di scegliere come impiegare la spinta elettrica attraverso il display in plancia e 7 possibilità di scelta; le ultime due Pure EVe Preserve EV sono state studiate appunto per la modalità elettrica.

2020 Lincoln Aviator

Personalizzazione via smartphone

Oltre che per aprire l’auto, l'interazione con lo smartphone permette anche di richiamare una serie di settaggi come la posizione del sedile, degli specchi e dello sterzo. In caso di telefono scarico è possibile comunque entrare in auto digitando un codice sulla portiera mentre un secondo codice servirà per avviare il motore.  In caso di smarrimento o furto del telefono è comunque possibile disattivare la funzione.

Sospensioni che leggono la strada

Fra le novità presenti sulla nuova Lincoln Aviator la funzione che “legge” la strada e aggiusta le sospensioni per rendere la guida il più comoda possibile. Fra gli assistenti di guida presenti di serie troviamo il Co-Pilot 360, con l’adaptive cruise control con funzione di stop and go e lettura dei segnali stradali, l'assistente di sterzo per evitare un ostacolo nelle situazioni in cui non basta la frenata di emergenza, la frenata di emergenza in retromarcia e l'assistente di parcheggio con manovra automatica.

Per veri aviatori

L’aeronautica ha ispirato a lungo il design automobilistico di Lincoln e la nuova Aviator ne porta l'ispirazione a un livello più alto grazie anche alla vernice Flight Blue iridescente del modello in  mostra a Los Angeles che esalta le linee fluide. La griglia, firma di Lincoln, è realizzata in nero lucido e accenti cromati mentre il parabrezza avvolgente completa il tema ispirato all'aviazione.

2020 Lincoln Aviator
2020 Lincoln Aviator

Come a un concerto con 28 altoparlanti

La tecnologia è protagonista anche all’interno con un abitacolo in cui vengono accentuate le linee orizzontali, riducendo al minimo l'ingombro visivo. Il sistema audio Revel Ultima 3D sfrutta la “spinta” di 28 altoparlanti. Il volante ergonomico e multifunzione e i sedili Perfect Position sono regolabili in 30 posizioni oltre che offrire massaggio e supporto lombare. Anche la seconda fila è reclinabile per un facile accesso alla terza. Fra le altre caratteristiche nel segno del comfort un pad di ricarica wireless del telefono nel bracciolo centrale anteriore e un hotspot Wi-Fi standard che assicura la connettività di tutti i passeggeri.

Fotogallery: Lincoln Aviator 2019