Un'evoluzione, più che una rivoluzione. La 911 edizione 992 rimane fedele alla storia, anche se diventa più digitale e, ovviamente, più potente

Era una delle novità più attese del 2018, l'ottava generazione della nuova Porsche 911, codice interno di progetto 992, al debutto al Salone di Los Angeles. E finalmente pochi giorni fa si è svelata, anche se "furtivamente", cioè pochi giorni prima dell'ora "X" fissata da Porsche, a causa della solita fuga (ormai un grande classico) di foto in rete. Eccola a confronto con la vecchia generazione, la 991, con la quale, secondo alcuni, le somiglianze sono eccessive.

Squadra che vince non si cambia. O quasi.

Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)
Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)

In Porsche parlano di "design esterno completamente nuovo". A essere sinceri è difficile sposare fino in fondo la teoria dei tedeschi, ma vale la pena fare un esempio opposto, la 996, ovvero la prima con raffreddamento a liquido, la 911 che aveva osato sfidare la tradizione dei fari circolari in favore di una sorta di prolungamento laterale nella parte inferiore.

Una soluzione che rappresenta ancora oggi uno dei peggiori incubi degli appassionati del marchio e che infatti è stata abbandonata già dal modello successivo, la 997. E così ben venga l'evoluzione senza rivoluzione, il faro che si modifica nella forma delle strisce di led ma senza stravolgimenti, la griglia inferiore a tutta larghezza e il cofano anteriore non più arrotondato nella parte inferiore ma squadrato. 

Parte posteriore

Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)
Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)

Dietro, la matita dei designer ha inciso di più sulla fisionomia della 911. Nel dettaglio, tra gli scarichi si apre ora una fascia nera che, almeno visivamente, ricorda un diffusore aerodinamico. A dare un senso di spiccato sviluppo orizzontale c'è ora anche la fascia di led che collega i gruppi ottici, come già visto su Panamera e Cayenne.

Quello che l'occhio non può vedere ma forse percepire è l'aumento della larghezza della carrozzeria, pari a 4,5 cm.

La fiancata è più snella

Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)
Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)

Lateralmente, il gioco del "trova le differenze" si fa duro, anche se in realtà ci sono più innovazioni di quello che potrebbe sembrare a un primo sguardo. L'elemento più scenografico è rappresentato dalle maniglie a scomparsa. In verità, il lavoro più importante è stato effettuato sui volumi: la porzione di carrozzeria tra passaruota e finestrino posteriore, per esempio, è stata "limata". Idem il tetto, più piatto e quindi meno visibile lateralmente. Il risultato è che la 992 appare più snella della 991. 

Abitacolo digitale, ma sempre 911 "DOC"

Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)
Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)

Qui le novità sono tantissime, anche se, per fortuna, i fondamentali non sono stati toccati. Salire sulla 992 dunque non disorienta, se siete saliti anche solo una volta sulla 911, qui vi ritroverete immediatamente. Merito dei sei strumenti circolari davanti agli occhi, anche se solo il contagiri rimane analogico, mentre il resto diventa digitale. Spariscono tanti dei pulsanti della 991 ora "migrati" nello schermo al centro della plancia. 

Più CV dal sei cilindri boxer

Può la nuova generazione di un'auto essere meno potente della precedente, in particolare se si tratta di una sportiva? Il no è ovvio e la Porsche Carrera S  guadagna 30 CV, per un totale di 450. Per lo 0-100 km/h bastano 3,7” secondi per la Carrera S e 3,6” per la 4S; rispetto alla 991 si tratta di 4 decimi di secondo in meno. 

Fotogallery: Porsche 911 Carrera (992) vs. Porsche 911 (991 II)