La media tedesca "nasconde" le rughe e sarà in vendita nel 2019 con piccoli aggiornamenti fuori e dentro

Per la Volkswagen Passat il 2019 sarà l'anno del restyling di metà carriera. Lo capiamo dalle foto scattate a una vettura in fase di test e anche dalle tempistiche, perché la grande berlina a quattro porte e la sua variante station wagon sono in vendita da inizio 2015, quindi le novità attese il prossimo anno "cadono" al momento giusto: il restyling arriva quattro anni dopo l'esordio dell'ottava generazione e quattro anni prima della nona, che Volkswagen ha già anticipato sarà prodotta dal 2023.

Cambieranno pochi dettagli

A giudicare dalle fotografie non sembra che le novità attese sulla Passat 2019 saranno profonde, visto che l'esemplare di test appare diverso soltanto in dettagli minori: la mascherina ad esempio dovrebbe farsi simile alla berlina sportiva Volkswagen Arteon, quindi assumere un look più deciso e grintoso.

Volkswagen Passat 2019, le foto spia del restyling

Gli stilisti della casa tedesca, tuttavia, potrebbero andare a modificare anche i fari fendinebbia, le luci posteriori ed i fascioni. Lo stesso vale per l'interno: non si preannunciano grossi interventi, ma "correzioni" minime per far aumentare la qualità a bordo e le tecnologie disponibili.

Sarà anche a benzina?

Quello che invece non si conosce ancora a proposito della Passat 2019 sono i motori, ora soltanto a gasolio: l'unico ordinabile è il diesel 2.0 TDI da 150 e 190 CV. Resta da capire se con il restyling arriverà un benzina. Il restyling della Passat potrebbe esordire al Salone di Ginevra, in programma a marzo, mentre l'iniezione delle vendite è fissato poche settimane più tardi.

Fotogallery: Volkswagen Passat 2019, le foto spia del restyling