Già al comando ad interim da giugno, è stato scelto per "condurre il marchio verso nuovi successi"

Era arrivato al vertice già a giugno scorso, dopo la dipartita (forzata) dell'ex Ad Rupert Stadler in seguito alla burrasca del Dieselgate. Oggi, ad Ingolstadt viene ufficializzata la posizione di Bram Schot, che diventa Presidente del Consiglio di Amministrazione Audi a partire dal 1 gennaio 2019. Nel frattempo, continua ad avere la Responsabilità per Vendite e Marketing all’interno del Board Audi.

Nuovi successi

Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen, ha salutato così la nomina di Schot: "Come CEO ad interim ha già fatto un lavoro convincente in questi ultimi mesi. Ha dato una spinta importante al cambiamento culturale nel suo team e sta affrontando con determinazione le attuali sfide... darà un’ulteriore accelerazione al processo di trasformazione dell’Azienda e condurrà il marchio dei quattro anelli verso nuovi successi”. 

"Come CEO ad interim ha già fatto un lavoro convincente in questi mesi... darà un’ulteriore accelerazione al processo di trasformazione dell’Azienda e condurrà il marchio dei quattro anelli verso nuovi successi”

La storia lavorativa di Shot

Bram Schot, olandese, 57 anni, verrà nominato sia Presidente del Consiglio di Amministrazione di AUDI AG (che comprende Ducati, Lamborghini e Italdesign Giugiaro), sia del Brand Audi. Dopo aver ricoperto la posizione di Presidente e CEO di Mercedes Italia, nel 2011 Schot è arrivato nel Gruppo Volkswagen come responsabile di progetti strategici nella divisione Vendite del Gruppo, per poi diventare Responsabile per Vendite e Marketing nel Consiglio di Amministrazione dei Veicoli Commerciali. 

Fotogallery: Audi e-tron GT concept