Per la Cassazione l’auto si deve fermare completamente e sempre, pena 163 euro di multa e 5 punti patente

Col cartello stop, l’auto deve fermarsi sempre, anche se la strada è deserta e se non arriva nessuna vettura da altre direzioni: lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza 30993/2018. Non basta neppure che il veicolo rallenti per valutare se sia il caso di fermarsi e dare la precedenza: è necessario che si fermi alla linea di arresto bianca disegnata per terra all’altezza dello stesso segnale di stop.

Quale multa

Per chi vìola quest’obbligo, multa di 163 euro più il taglio di cinque punti-patente (lo stabilisce l’articolo 145 del codice della strada). Chi causa un incidente con feriti gravi o morti può essere accusato del reato di omicidio e lesioni stradali. Senza contare che, al rinnovo della Rca, scatterà il malus con una polizza più salata da pagare.

La colpa è tutta di chi non rispetta il segnale

Secondo i giudici, “il segnale di stop pone a carico dei conducenti di autoveicoli l'obbligo di arrestare sempre e comunque la marcia del proprio mezzo, quand'anche la strada nella quale intendano confluire sia sgombra da veicoli”. Non ci può essere concorso di colpa fra i due guidatori se uno ha violato lo stop: sua la responsabilità totale del sinistro.