Prefigura il nuovo linguaggio stilistico delle Infiniti a zero emissioni

Alla fine, si torna sempre sul luogo del misfatto. Quasi 30 anni fa Infiniti si affacciava al mondo delle auto premium e di lusso usando il Salone di Detroit come palcoscenico. Lo stesso su cui, nel 2019, porterà un altro (fondamentale) tassello della gamma: una concept che prefigura una crossover elettrica.

Forma e interpretazione

Come annunciato tempo fa, infatti, dal 2021 Infiniti avrà una gamma composta solo da auto elettriche e ibride. Il cui powertrain permette ai designer di interpretare le forme in modo completamente nuovo. Un esempio? La calandra sul muso si chiude, perché al motore non serve ricevere aria per il raffreddamento. Occasione, fra l'altro, per integrare al meglio i più recenti dispositivi di sicurezza.

"La concept car che mostreremo a Detroit è l'inizio di una nuova era per Infiniti, e un esempio di dove vogliamo andare con il Marchio"

Sia come sia, da quello che possiamo vedere la crossover elettrica prefigurata da Infiniti ha un frontale minaccioso, con i proiettori, sottili e allungati, che paiono occhi socchiusi. Il parabrezza si unisce ai vetri laterali senza soluzione di continuità, mentre le linee di cofano e parafanghi sono decisamente scolpite e poggiate su cerchi di dimensioni generose.

"La concept car che mostreremo a Detroit è l'inizio di una nuova era per INFINITI, e un esempio di dove vogliamo andare con il marchio" ha detto Karim Habib, direttore del design del Marchio. C'è da credergli, soprattutto considerando che il Marchio giapponese ha chiuso il novembre migliore, in termini di vendite, da 29 anni a questa parte.

Fotogallery: Infiniti Prototype 10