Il progetto prevede il transito delle auto sotto la superficie stradale, per evitare il traffico

La metro per auto ideata da Elon Musk sta prendendo sempre più forma. Il progetto, denominato Boring Company, ha infatti visto l'inaugurazione del primo tratto di "strada" sotterranea, a Los Angeles: un percorso di circa 1,8 km nei pressi del quartier generale di SpaceX, la società aerospaziale fondata da "Mister Tesla".

Alta velocità

Il progetto originario di The Boring Company prevede tunnel sotterranei dove far muovere veicoli elettrici - "parcheggiati" su piattaforme dedicate - a circa 200 km/h, evitando i rallentamenti dovuti al traffico e senza usare fisicamente il motore dell'auto. Alla rete di tunnel si accederà con la propria vettura tramite piccoli montacarichi, costruiti in luoghi strategici della città.

The Boring Company

Servono i carrelli

La prova d'inaugurazione, però, è stata ben diversa: i dipendenti di Boring Company hanno portato alcuni giornalisti a bordo di una Tesla Model X modificata, su cui sono state montate piccole ruote orizzontali per percorrere senza problemi il tunnel, largo 3,7 metri. Terminato il viaggio sotterraneo, le ruote si ripiegano al di sotto dell'auto. I carrelli aggiuntivi dovrebbero essere un optional da 200 o 300 dollari al massimo. 

Chi va piano...

Per questa prima prova, inoltre, la velocità massima della Tesla Model X all'interno della galleria era fissata a 70 km/h. Inoltre, nel tunnel potranno viaggiare solo auto elettriche (non necessariamente Tesla) ma con la modalità di guida autonoma inserita. E, soprattutto, utilizzando l'energia delle proprie batterie: niente più piattaforme mobili. L'idea finale rimane quella di creare una rete di tunnel sotterranei, rendendoli poi comunicanti fra loro. Molte città americane, fra le quali Chicago, si sono già interessate per l'avvio dei lavori.

'

Fotogallery: The Boring Company, il progetto