Integrano sensori, lidar e telecamere per la guida autonoma

Tra le condizioni necessarie per la guida autonoma c’è la presenza di telecamere, sensori e lidar a infarcire le auto. Sistemi per sorvegliare costantemente la strada e che per Magneti Marelli possono trovare comodamente spazio all’interno dei gruppi ottici, naturalmente a LED. Una tecnologia chiamata Smart Corner e che verrà presentata nella sua nuova evoluzione al prossimo CES di Las Vegas (8 – 12 gennaio), la più importante fiera al mondo dedicata all’elettronica e da qualche anno sempre più ricca di brand appartenenti al mondo dell’auto.

Fiat lux

L’idea di base di Magneti Marelli, da un paio di mesi passata di mano da FCA alla giapponese Calsonic, è semplice: invece di inserire i vari sensori per la guida autonoma nella carrozzeria, questi possono tranquillamente trovare spazio all’interno dei gruppi ottici anteriori e posteriori. Così il design è più “pulito” e le telecamere godono di un’illuminazione perfetta.

Luci che naturalmente sfruttano la tecnologia LED o AMOLED. In quest’ultimo caso sono presenti veri e propri pannelli luminosi in grado comunicare all’esterno le azioni del guidatore (o del cervellone elettronico) come ad esempio l’attivazione della guida autonoma, la direzione, l’intensità della frenata e tanto altro.

Abitacolo sotto controllo

I sensori non sono unicamente all’esterno ma anche all’interno, per monitorare costantemente lo stato di attenzione, salute e d’animo del guidatore e adattare l’ambiente che lo circonda, trasmettendo ad esempio musica rilassante se chi guida appare stressato, oppure aumentando l’illuminazione se si percepisce stanchezza.

Al CES 2019 Magneti Marelli mostrerà anche le proprie innovazioni nel campo dell’infotainment e dei monitor, con nuove soluzioni sempre più ricche di informazioni, ma che non richiedono grandi quantità di spazio.