Pizzicata nel freddo scandinavo durante alcuni test

Nonostante il sempre crescente numero di SUV nel suo listino, non si può certo dire che Mercedes abbia smesso di credere nel segmento delle berline, anzi. Dopo aver presentato la Classe A con la coda in estate, la Casa di Stoccarda si prepara a lanciare al CES 2019 la nuova generazione della CLA, ovvero la berlina/coupé media strettamente imparentata proprio con la Classe A. E non è tutto, come dimostrano le foto spia che vi mostriamo oggi.

Al freddo della Svezia infatti i nostri fotografi hanno pizzicato i primi muletti della nuova generazione della Mercedes Classe C, bestseller della Stella e pronta a rinnovare la sfida con le avversarie di sempre: Audi A4 4, BMW Serie 3, senza dimenticarci dell’Alfa Romeo Giulia. La presentazione è attesa entro la fine del 2019 (qui tutte le novità attese il prossimo anno), con il Salone di Francoforte come maggiore indiziato a fare da palcoscenico al suo debutto.

Ben camuffata

Trattandosi di un primo prototipo, la carrozzeria della nuova Mercedes Classe C (nome in codice W2016) è ancora pesantemente camuffata e non lascia intravvedere granché. Tuttavia ci sono alcuni dettagli di rilievo, come le proporzioni che sembrano rimanere invariate, con passo che sembra crescere a vantaggio dell’abitabilità.

Non bisogna poi preoccuparsi per le luci posteriori: non sono quelle definitive e il loro disegno è studiato appositamente per tranne in inganno noi osservatori. Lo stesso discorso vale per il disegno della mascherina.

Foto spia della Mercedes Classe C 2021

Più aerodinamica

Secondo alcune informazioni raccolte dai colleghi di Autocar sotto le camuffature si nasconde una carrozzeria studiata a fondo per ottenere un CX particolarmente basso, addirittura di 0,25, così da rendere la nuova Mercedes Classe C ancora più efficiente.

La piattaforma MRA subirà importanti aggiornamenti e con ogni probabilità farà un uso massiccio di alluminio, per migliorare rigidità e limare il peso. In abitacolo la parte del leone la farà l’ormai classica coppia di monitor per strumentazione e sistema di infotainment, l’MBUX già presente sulla Classe A e probabilmente arricchito di nuove funzionalità.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, sembra scontata l’adozione di sistemi mild hybrid su tutta la gamma, affiancate da versioni ibride plug-in benzina e diesel. Non mancheranno poi le più potenti versioni firmate AMG, la più “normale” C43 e l’esagerata C63, pronte a sfidare a suon di cavalli la BMW M340i e la futura M3.

Fotogallery: Nuova Mercedes Classe C berlina, le foto spia