Non solo ostacoli nascosti, ma anche guide turistiche per i viaggi. Il tutto grazie a sensori e cloud

C’è la connettività al centro dello stand Nissan al CES di Las Vegas (8-12 gennaio). Ma non quella fra smartphone e auto, ormai largamente diffusa, ma fra quella ancora tutta da sviluppare fra auto, sensori e memorie cloud, in grado di “parlarsi” per segnalare al guidatore imminenti pericoli e incidenti sulla strada. Questa tecnologia, chiamata Invisible-to-Visible (abbreviato in I2V), sarà presente in forma sperimentale al CES e farà scoprire come potrebbe essere guidare in futuro, dopo un più massiccio utilizzo delle nuove tecnologie.

Gli avvisi arrivano dal cloud

La tecnologia sfrutta i sensori presenti nell’auto, come le telecamere per leggere i segnali stradali o il radar per mantenere la distanza, e combina le informazioni raccolte con i dati presenti nel cloud, a loro volta provenienti da semafori, incroci e strade trafficate.  Si crea quindi una visione a 360° della strada.

Tecnologia Nissan I2V

Ne derivano avvisi personalizzati e in tempo reale, “spediti” dal cloud ad una vettura per esempio mentre avvicina un incrocio buio, dando modo al guidatore di rallentare o farsi più cauto mentre si avvicina. Altri sensori capiscono quello che accade nell’auto e possono “sorvegliare” il guidatore, comunicando con il cloud affinché venga mandato un avviso a fermarsi.

Un tour con l’elettronica

La vera novità dell'Invisible-to-Visible è la presenza di veri e propri avatar, personaggi virtuali (presenti all’interno di un cloud) che possono darci informazioni mentre entriamo in una città sconosciuta o tenerci compagnia durante un lungo viaggio.

Tecnologia Nissan I2V

Per vedere questi assistenti il guidatore dovrà indossare un visore per la realtà aumentata, i grossi “occhiali” che sovrappongono immagini create al pc a quello che abbiamo intorno, mostrando ad esempio le informazioni di una guida turistica mentre osserviamo un palazzo o una piazza. E’ chiaro che queste funzionalità sono studiate per le auto a guida autonoma, dove il guidatore può distrarsi mentre la vettura è su strada.

Fotogallery: Nissan Invisible-to-Visible