Grazie al nuovo pacco batteria da 62 kWh, la Leaf migliora anche in accelerazione e velocità massima

Più potente, con più autonomia. La Nissan Leaf diventa Leaf e+ e il suo pacco batterie tocca i 62 kWh di energia. Il che le vale un’autonomia (secondo gli standard americani EPA) di 361,6 km e una potenza di 160 kW (217 CV); un aumento che ha del clamoroso.

Il 40% in più di autonomia

La Leaf attualmente in vendita si ferma - sempre in base al ciclo EPA - dopo 242 km. Considerando che l’autonomia in base allo standard europeo WLTP è pari a 270 km, la Leaf - secondo gli standard europei - si fermerà dopo 403 km. Un bel salto in avanti, un altro passo verso il passaggio “vero” all’auto elettrica.

Prestazioni più brillanti

La Leaf di seconda generazione, presentata a inizio 2018, ha una potenza di 110 kW; la nuova arriva a 160 kW. Un passo in avanti deciso che le permette di tagliare del 13% il tempo di ripresa da 80 a 120 km/h e di aumentare del 10% circa la velocità massima.

Nissan Leaf e+

Più rapida anche a ricaricarsi

Più veloce su strada, più veloce anche alla… Colonnina. Il nuovo sistema Quick Charging a 70 kW (100 kW di picco) consente di fare il pieno di energia nello stesso tempo dell’attuale Leaf, nonostante la batteria abbia una capacità superiore. Ovviamente, a parità di energia immessa, i tempi si riducono notevolmente, con tutti i vantaggi del caso per l’automobilista.

Fotogallery: Nissan Leaf e+