Riguarderà bus, metro e anche pullman a noleggio

Lunedì 21 gennaio sarà decisamente più complicato muoversi in città: per quel giorno infatti è stato indetto uno sciopero nazionale dei trasporti, che riguarderà mezzi di superficie, metropolitane e pullman a noleggio. Un’agitazione indetta dai sindacati Cgil, Cisl e Uil e quelli di Faisa Cisal e Ugl-Fna per protestare contro le nuove direttive europee in tema tempi di guida e di riposo.

Dove e quando

Come detto lo sciopero è a livello nazionale e riguarderà quindi tutte le principali città, dove gli autisti incroceranno le braccia per 4 ore, con tempi e modalità ancora da comunicare e che varieranno da comune a comune. È invece fissato tra le 10.00 e le 14.00 lo stop dei pullman a noleggio.

I sindacati sottolineano che verranno rispettate le classiche fasce di garanzia, vale a dire da inizio servizio alle 8.45 e tra le 15.00 e le 18.00.

Saranno escluse dallo sciopero le seguenti società:

  • Gruppo Samir (Napoli);
  • Mom Spa (Treviso);
  • Gtt (Torino);
  • Atac (Roma): attenzione però, l'Atac si ferma per lo sciopero del 17 gennaio e il 21 gennaio si fermerà la Cotral (che collega la Capitale con la provincia);
  • Ferrovie Nord e Start Romagna (Rimini).

Come informarsi

Per conoscere gli orari esatti dello sciopero del 21 gennaio ci si può collegare ai siti ufficiali delle società di trasporto locale. Ecco quelli principali:

Milano: atm.it

Genova: amt.genova.it/amt

Firenze: ataf.net

Palermo: amat.pa.it