Oltre a riorganizzazioni e nuove alleanze, la casa dell’Ovale ha messo in programma anche un SUV elettrico sportivo

Non è un caso che la divisione europea della Ford presenti il suo piano di ristrutturazione nello stesso giorno in cui il gruppo Jaguar annuncia 4.500 licenziamenti. Sono in molti infatti a dover tenere sotto controllo i costi e ripianare le perdite, sulla scia dello scarso successo di alcuni modelli e del cambiamento dei gusti del pubblico.

La nuova strategia di Ford Europa va in questa direzione, perché intende far scendere i costi, aumentare le sinergie e “premiare” le auto più di successo, a costo di sacrificare i modelli meno in linea con i gusti del pubblico: la monovolume C-Max a cinque o sette posti ad esempio non sarà riproposta.

Un SUV nel 2019, un altro nel 2020

Ford infatti vuole puntare sui modelli più redditizi, a partire dalle Ecosport, Kuga e Edge, che l’anno scorso hanno dato una grossa spinta alle vendite in Europa della casa americana: i tre SUV hanno sfondato per la prima volta quota 250.000 esemplari.

Questi numeri sono destinati a migliorare, perché un quarto SUV verrà annunciato ad aprile 2019 (ecco tutte le novità in arrivo) e un quinto arriverà nel 2020, con il motore elettrico e un look sportivo ispirato alla coupé Mustang. Ford intende anche rafforzare la sua posizione nel campo dei furgoni e furgoncini da lavoro, dove oggi è al primo posto per vendite in Europa.

Che ruolo avrà la Volkswagen?

A monte restano però i 245 milioni di euro persi - secondo indiscrezioni - nel terzo trimestre del 2018, una débâcle a cui Ford Europa vuole rimediare anche attraverso i risparmi: è noto l’accordo con il gruppo Volkswagen per i veicoli commerciali, a cui potrebbe farne seguito un altro (più corposo) nei prossimi giorni.

In programma ci sono però anche tagli al personale, una nuova strategia per il partner in Russia Sollers e lo stop alla produzione di cambi automatici nella fabbrica francese di Bordeaux, che fermerà i suoi macchinari ad agosto. L’obiettivo finale è raggiungere un margine di guadagno del 6%.

Fotogallery: Ford Focus ST-Line Wagon