Presentati anche accessori aftermarket utili per intrattenimento e diagnostica

Anche quest'edizione del CES di Las Vegas, in programma dal 9 all'11 gennaio, ha visto tra i protagonisti l'automobile, sempre più legata alla tecnologia. Si è parlato di infotainment, guida autonoma e persino di mezzi inediti come la Hyundai Elevate, un'auto con le zampe. Le novità sono arrivate anche da Google Assistant e Maps, che hanno in serbo per qualche chicca per chi usa l'auto. Riepiloghiamo di seguito le più interessanti.

1# Google Assistant sulle colonine di ricarica

Al CES 2019 Google Assistant è stato installato su dispositivi inediti, tra cui le colonnine di ricarica per le auto elettriche eMotorWorks e SolarEdge. Così si ricarica un'auto usando i comandi vocali impartiti con linguaggio naturale, esattamente come si fa con i nostri smartphone.

Colonnina di ricarica per l'auto elettrica SolarEdge

2# Google Assistant in Google Maps

Chi ha un'auto elettrica può già utilizzare Maps per cercare le stazioni di ricarica più vicine, presto si potrà anche condividere l'ora di arrivo con gli amici e comunicare con loro attraverso Assistant (SMS, WhatsApp, Facebook Messenger, Hangouts, Viber, Telegram, Messaggi Android e altri ancora), ascoltare musica e podcast, cercare punti d'interesse sul tragitto, aggiungere una fermata e molto altro. Per adesso, tuttavia, l'aggiornamento è disponibile solo negli Stati Uniti.

3# Gli accessori auto per Google Assistant

Tra i dispositivi mostrati al CES utili per chi guida ci sono accessori come l'Anker Roav Bolt o il JBL Link Drive che connettono lo smartphone allo stereo della macchina via Bluetooth o AUX e possono far utilizzare Assistant senza staccare la mani dal volante, anche mentre si ascolta la musica. Al CES 2019 è stato presentato anche lo HumX by Verizon, un altro accessorio che lavora insieme a Google Assistant e che permette di avere informazioni sullo stato dell'auto attraverso i comandi vocali.

Fotogallery: Google Assistant e Maps, le novità 2019 per gli automobilisti