In 8 mesi la piattaforma Yescapa ha raccolto 8.000 iscritti

Oggi come oggi condividere l’auto - sia con servizi di car sharing sia con car pooling e simili – o la casa non è certo una novità. Allora perché non mettere in condivisione anche la casa su ruote? È l’idea alla base di Yescapa, servizio di camper e roulotte in condivisione lanciato ad aprile 2018 in Italia e utilizzata da più di 8.000 utenti in 8 mesi e oltre 3.000 richieste di noleggio.

Sempre su strada

L’idea nasce da un concetto semplice: secondo le statistiche un camper viene utilizzato circa 70 giorni l’anno. Ma lasciarlo fermo costa, tra rimessaggio, bollo, assicurazione richiede un esborso di circa 3.000 euro all’anno. Quindi perché non ammortizzare le spese che, secondo Yescapa, si coprono in 6 settimane di noleggio?

Una formula che pian piano ha preso piede in Italia, con la grande maggioranza dei noleggiatori che ha scelto proprio il Bel Paese come meta del proprio girovagare, con Toscana,Piemonte e Sardegna sul podio tra le regioni preferite.

Come avviene per i servizi di condivisione auto e case, Yescapa permette di noleggiare i van anche al di fuori del proprio paese di residenza e in Italia il 50% degli utilizzatori viene dall’estero: Francia (20%), Spagna (16%) e Germania (8%).

Come funziona?

Esattamente come vi aspettereste: si scarica l’applicazione (per iOs e Android) o si visita il sito ufficiale. Ci si iscrive (gratuitamente) e si inizia la ricerca del mezzo più adatto alle nostre esigenze, tra camper, roulotte, van e simili. Nelle schede di ogni mezzo vengono indicati il prezzo giornaliero del noleggio, le condizioni (viaggi all’estero, km illimitati etc…) e le foto. Ci si mette in contatto col proprietario e il gioco è fatto.