“Le nostre tariffe tra le più basse in Europa”

Il botta e risposta tra il Governo GialloVerde e la società Autostrade continua. Il nuovo capitolo della disfida prende vita dopo una diretta Facebook di ieri in cui l’on Luigi Di Maio – in compagnia di Alessandro Di Battista – criticava la concessionaria, proponendo un sistema di pagamento delle autostrade simile a quello svizzero, così da abolire i caselli e abbassare le tariffe.

La risposta di Autostrade per l’Italia non si è fatta attendere e risponde all’accusa di essere troppo cara.

 

La più conveniente

“Autostrade per l'Italia ricorda che le tariffe autostradali sulla propria rete sono in media le più basse d'Europa nei Paesi comparabili: sono circa il 40% più basse rispetto a quelle applicate in Spagna e circa il 15% inferiori rispetto a quelle francesi”.

Guardando la tabella pubblicata sul sito ufficiale, in Italia il costo al chilometro è di 7,36 centesimi di euro, contro gli 8,73 centesimi di Francia e i 12,13 centesimi della Spagna.

Gli investimenti ci sono

Durante la diretta Facebook sia il Vice Premier sia Alessandro Di Battista hanno continuato a sostenere l’impegno del Governo nel togliere le concessioni alla società Autostrade rea, secondo il Governo, di non aver investito a sufficienza sulla rete autostradale italiana, causando così incidenti anche gravissimi, come il crollo del Ponte Morandi di Genova.

Anche in questo caso l’azienda guidata dalla famiglia Benetton ha voluto mettere nero su bianco i numeri  “La società ha investito dalla privatizzazione a fine 2017 13,6 miliardi di euro, con un livello medio annuo di investimenti pari a 757 milioni di euro l'anno contro i 127 milioni di euro annui medi della gestione pubblica. Inoltre Autostrade per l'Italia spende in manutenzione, per km di infrastruttura, circa 108mila euro l'anno (periodo 2013-2017), cinque volte di più rispetto ad ANAS e tre volte di più rispetto alle principali concessionarie francesi e spagnole”.

Di certo la querelle tra le 2 parti non è finita e si aspetta ora il nuovo capitolo.