Ecco come sarà la variante più cattiva del SUV medio bavarese. Il frontale e la plancia digitale.

In Italia, tra superbollo, ecotassa e motivazioni varie, non ne vedremo moltissime. Ma gli appassionati non vedono l'ora di conoscerne tutte le specifiche tecniche. La nuova BMW X3 M è ormai nella fase finale del suo percorso verso il debutto e il suo aspetto è stato svelato "accidentalmente" nel corso di una presentazione.

"Respira" meglio

Le differenze rispetto al resto della gamma della BMW X3 sono "scontate": prese d'aria di maggiori dimensioni per soddisfare, da un lato, le esigenze di raffreddamento del motore e, dall'altro, la sua "fame" di ossigeno. Inedito anche il design dei cerchi in lega, con cinque razze in stile vagamente Abarth.

Plancia ovviamente digitale

La plancia digitale è stretta parente di quella delle ultime BMW, a partire proprio dalla X3, ma qui il logo M spicca al centro del pannello. Quanto al motore, ancora non ci sono notizie ufficiali: si parla di un motore 3.0 sei cilindri in linea biturbo capace di circa 450 CV, che potrebbero lambire quota 500 con il Competition Package.

La trazione sarà indiscutibilmente 4x4, ma è lecito aspettarsi qualcosa di "speciale" sul differenziale posteriore per dare quel feeling di guida che ci si aspetta da ogni BMW, in particolare se M.

Source: Carpix