Al momento è una proposta, messa a punto per far diminuire l’inquinamento

C’è la salvaguardia dell’ambiente all’origine di una proposta che farà molto discutere in Germania, dove un comitato ha suggerito di portare a 130 km/h il limite massimo di velocità su tutte le autostrade del Paese. Se la misura fosse approvata verrebbe così a cadere il "mito" delle Autobahn, dove su alcuni tratti è possibile guidare senza limiti di velocità, con quello però che ne consegue in termini di consumi, inquinamento e sicurezza: il motore viene “spremuto” e l’auto emette più anidride carbonica (e una maggior quota di tutti gli inquinanti), “colpevole” dell’effetto serra che fa aumentare la temperatura dell’ambiente.

Nel 1973 tutti a 100 km/h

La proposta è arrivata dal Comitato per il futuro dei trasporti, un organo istituito dal Governo tedesco che ha messo a punto un documento (visto in anteprima dalla Reuters) sulla base di quanto stabilito dall’Unione Europa, che sta facendo pressioni sulla Germania affinché riduca le emissioni di CO2 in particolare nel settore dei trasporti, fra quelli che hanno dato meno risultati su questo fronte.

L’intervento più discusso è sui limiti di velocità, già imposti in seguito alla crisi energetica del 1973, quando il limite massimo di velocità venne fissato a 100 km/h. Le autorità però cambiarono ben presto idea: l’obbligo è rimasto in vigore da dicembre 1973 a marzo 1974.

In attesa che venga pubblicato il documento, la Reuters ha anticipato che fra le altre misure allo studio ci sono un aumento delle tasse sui carburanti a partire dal 2023, l’abolizione dei vantaggi fiscali per i diesel e incentivi per sostenere le vendite di auto ibride ed elettriche.