Crescono i visitatori dei Musei di Modena e Maranello: sono stati 545.000, circa 20.000 in più del 2017

E’ mancato solo il titolo in Formula 1 per rendere indimenticabile il 2018 della Ferrari, un anno da record a livello di guadagni e vendite in cui il Cavallino ha messo le basi per il futuro, annunciando grossi piani di sviluppo fino al 2022.

Fra i primati dell’anno scorso rientrano anche le visite ai Musei di Maranello: sono state 545.000, circa 20.000 in più rispetto al 2017, nonostante in quell’anno “cadessero” i 70 della Ferrari e ai Musei fossero quindi particolarmente visitati.

Cresce il MEF, stabile il Museo Ferrari

Le quasi 20.000 visite in più sono arrivate dal MEF di Modena, una delle due parti che compongono i Musei Ferrari: qui gli ingressi sono aumentati dell’11% a 175.000Il MEF è dedicato ad Enzo Ferrari, alla sua vita e alle sue realizzazioni, ma sono organizzate anche mostre tematiche: l’ultima è sul rapporto fra le Ferrari e le donne.

Sono rimasti stabili invece i biglietti staccati al Museo Ferrari di Maranello, con 370.000 visitatori, dove al centro dell’attenzione ci sono inevitabilmente le auto, anche di Formula 1.

Una mostra per Schumacher

I visitatori del Museo di Maranello potrebbero aumentare nel 2019, dopo l’inaugurazione il 3 gennaio della mostra per i 50 anni di Michael Schumacher, dove sono presenti alcune monoposto che lo hanno portato a conquistare cinque titoli piloti in Rosso.

Fotogallery: Ferrari al Salone di Parigi 2018