La ricerca, la prima di questo tipo, parla di gennaio con un boom di visite a centri commerciali e palestre

Gennaio è appena finito. Ha lasciato le feste alle spalle, come da tradizione ci sono stati i saldi (ora agli sgoccioli) e le normali attività quotidiane, come il lavoro e la scuola, sono riprese. Tutto questo come si è tradotto nel comportamento degli automobilisti italiani? A dircelo è Waze, il navigatore satellitare social di proprietà di Google, che per la prima volta ha pubblicato uno studio che la dice lunga sulle abitudini e le mete degli italiani.

Tutti pazzi per i saldi

Forse non stupisce che in testa alla classifica si piazzino negozi di abbigliamento, centri commerciali e grandi magazzini, con un +79% di visite rispetto al mese precedente. Al secondo posto un altro “must” del mese di gennaio: rimettersi in forma dopo le feste passate con le gambe sotto il tavolo. Stando ai dati registrati da Waze infatti palestre e piscine hanno visto aumentare la frequenza di visite rispettivamente del 51% e 23%.

Sul podio presenti anche mete d’arte e cultura. Complici gli ultimi scampoli di festività e weekend freddi ma senza particolari precipitazioni, gli italiani si sono mossi verso monumenti e musei, con un incremento su base mensile rispettivamente del 42 e 21%.

Viaggiare online

Nato nel 2006 in Israele e acquistato da Google nel 2011 Waze è un navigatore satellitare gratuito con segnalazioni su stato del traffico, eventuali incidenti e altro generate direttamente dagli utenti che, secondo recenti stime, sono circa 110 milioni in tutto il mondo.

In questo modo il calcolo degli itinerari avviene tenendo conto di eventuali rallentamenti lungo il tragitto, suggerendo deviazioni in tempo reale.