I motori diesel proseguono la discesa insieme al metano. Fiat Panda, Lancia Ypsilon e Citroen C3 le più vendute

Il 2018 si è chiuso male per il mercato auto (-3,1%) e il 2019 prosegue in negativo con un -7,55% che non fa ben sperare gli addetti ai lavori, anzi, stando alle previsioni l’anno sarà altrettanto negativo (l’Unrae ipotizza una flessione dell’1,1%). Le auto immatricolate a gennaio sono state 164.864 contro le 178.326 di gennaio scorso e le ragioni sono tante.

Da un lato ci sono le politiche sempre più selettive dei blocchi del traffico, che continuano a far scendere i diesel mentre i benzina avanzano, dall’altro la situazione economica nazionale. Poi, la politica delle case, ad esempio si sono pressoché azzerate le chilometri zero (-91,7%).

Sempre meno Diesel e metano

Da mesi ormai le vendite delle auto a benzina sono in aumento, a gennaio la crescita è stata del 27,4%, e lo stesso accade per le GPL (+8%), le ibride (+18,8%) e le elettriche (+26,6%). Le diesel sono crollate invece del 30,9%, arrivando a una quota di rappresentatività sul totale pari al 41,09%; in forte flessione anche le vendite di auto a metano (-46,1%).

Interessante è il dato che alcune delle vetture diesel immatricolate in Italia sembrano trovare nuovi canali di destinazione e la Bulgaria sta diventato il primo Paese come canale di sbocco delle vetture provenienti dal nostro Paese (il 30% del totale delle nostre esportazioni, in aumento del 5,4%).

Guardando invece ai canali di vendita, c’è stato un incremento delle immatricolazioni a privati (+4,1%), ad una flessione consistente delle immatricolazioni a società (-29,5%) e ad un più contenuto calo delle immatricolazioni a società di noleggio (-17,8%).

Le auto più vendute di gennaio 2019

La Fiat Panda si conferma la più venduta nella classifica generale. Insieme a lei sul podio di gennaio ci sono rispettivamente prima la Lancia Ypsilon e poi la Citroen C3 (il marchio francese è salito complessivamente dell’1,77%). Le vendite di Lancia sono iniziate con una crescita del 55,36% rispetto all’anno scorso e insieme a Ferrari (+42,86%) è stato l’unico brand nel Gruppo Fiat (-21,68%) a chiudere in positivo. PSA invece ha archiviato gennaio con un +5,25% e solo DS in calo (-4,13%).

A seguire, tra i principali gruppi nel nostro mercato, Volkswagen Group ha chiuso gennaio in discesa del 5,56%; bene la marca Volkswagen (+10,59%) con la T-Roc che si fa strada (è la quarta auto più venduta del mese). Renault è crescita dell’1,7%, bene anche Daimler (+3,98%), BMW (+1,79%) e Kia (+9,23%); in calo Ford (-11,19%) e Toyota (-0,35%), Nissan (-36,67%), Hyundai (-11,83%).