L’obiettivo sarebbe quello di creare taxi a guida autonoma

L'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi si gioca il primato del Gruppo automobilistico n°1 al mondo, ma guarda anche al futuro. Secondo indiscrezioni provenienti dai Giappone (e riportate inizialmente dal sito Nikkei) sarebbero già a buon punto le trattative con Waymo (la divisione di Google dedicata allo sviluppo per la guida autonoma) per sviluppare taxi che si guidano da soli. Una partnership che replicherebbe quanto già fatto da Waymo stessa con FCA e Jaguar-Land Rover.

Autonoma ed elettrica

Alla base dell’accordo quindi ci sarebbe il progetto di creare un servizio di auto condivise, un car sharing completamente autonomo per il quale le 2 parti starebbero pensando anche di creare un sistema proprietario per prenotazioni e pagamenti.

L’Alleanza Renault–Nissan si troverebbe così a poter contare su un enorme know-how su nuove tecnologie per la guida autonoma, già utilizzate da Waymo negli Stati Uniti su strade aperte al pubblico, mentre il colosso della Silicon Valley potrebbe espandere ulteriormente la propria flotta anche in ottica elettrificazione. Della partita infatti potrebbe far parte anche la Nissan Leaf, l’elettrica più venduta al mondo.

Silicon Valley sempre più importante

L’accordo tra Renault–Nissan e Waymo sottolinea ancora una volta la sempre crescente importanza della Silicon Valley per il futuro della mobilità. Non è infatti unicamente Google a dialogare con i colossi dell’high tech. Da mesi Uber sta collaborando con Toyota per le auto a guida autonoma e mentre Intel (assieme alla controllata Mobileye, di base in Israele) è già attiva da tempo grazie alla collaborazione con BMW ed FCA.

Tutti parlano con tutti per arrivare primi al traguardo in un mercato che, secondo le stime del Boston Consulting Group, vedrà investimenti di 1,8 trilioni di dollari da qui al 2035.

Fotogallery: Nissan IMs concept, le foto live da Detroit