Se c’è una deviazione irragionevole dal percorso ideale, nessun infortunio “in itinere”

I danni da infortunio “in itinere” li conoscete tutti: sono quelli, in particolare, per un incidente stradale lungo il tragitto casa-lavoro e viceversa. Ora la Cassazione, con ordinanza 3376/2019 fa chiarezza: chi percorre la strada più lunga, senza motivo, e si fa male mentre guida l’auto, non ha diritto al risarcimento. Non parliamo delrimborso Rc auto: questo scatta se l’automobilista è vittima di un sinistro.

Vicenda del 2005

Tutto nasce nel 2005, quando un dipendente Inail avanza domanda nei confronti del datore di lavoro per il pagamento delle prestazioni derivanti dall'infortunio in itinere, mentre raggiungeva con la propria auto, partendo dall’abitazione in Cuceglio Canavese (Torino), il luogo di lavoro in Cirié (sempre Torino). Di fronte al no dell’Inail, si andava per vie legali.

Parola ai giudici

In base all'articolo 12 del decreto legislativo numero 38/2000 era indennizzabile l'infortunio occorso durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro, salvo il caso di interruzione o deviazione del tutto indipendenti dal lavoro o, comunque, non necessarie.

Per normale percorso si intenda quello più breve e diretto nonché delimitato entro un ragionevole arco temporale.

Dov’è il problema

Ma ecco il guaio: dalla consulenza d'ufficio espletata nel grado di appello risultava che il percorso seguito dal guidatore non trovava ragionevole spiegazione: non era il più breve; più lungo di 12 minuti (11 chilometri). Il rischio di tornanti sul percorso più breve non era tale da giustificare il diverso tragitto percorso, in assenza di indicazioni più specifiche (il tasso di incidenti in quel tratto).

In più, in occasione del sinistro, pur trovandosi sulla strada statale 460, in direzione di Ciriè aveva effettuato irragionevolmente una deviazione all'altezza dello svincolo per Leini, immettendosi sulla strada provinciale 26. Una deviazione senza motivo. Con un risultato: nessun rimborso.