La casa giapponese annuncia il restyling della Levorg e due ibride plug-in: sono le XV e Forester

Chi aspettava l’arrabbiatissima S209 resterà deluso, considerando che questa la nuova edizione speciale della Impreza non arriverà in Europa. Ma Subaru non vuole certo arrivare al Salone di Ginevra 2019 a mani vuote e anzi, si prepara per un tris di novità: si tratta del restyling della wagon Levorg, esposta in anteprima assoluta, e le XV e Forester con motorizzazioni Mild Hybrid.

Cambiano cofano e motore

Subaru non ha fornito per adesso molti dettagli sui nuovi modelli se non che la Levorg 2019 avrà un cofano anteriore ridisegnato (dovrebbe sparire la caratteristica presa d’aria), aiuti alla guida più efficaci e soprattutto un nuovo motore a benzina, al posto del noto 1.6 turbo da 170 CV: stando alle anticipazioni sarà un 2.0 aspirato da 150 CV, lo stesso già disponibile per il crossover XV. Arriverà inoltre un sistema multimediale aggiornabile da internet.

Un aiuto (elettrico) per tagliare i consumi

Insieme alla Levorg 2019 saranno presentati a Ginevra anche i due modelli e-Boxer, dotati di un sistema mild hybrid utile per tagliare i consumi in città. Stando alle prime informazioni, il sistema ibrido leggero delle XV e Forester è basato sul benzina di 2.0 litri, oltre che su una batteria da 0,6 kWh e un motore elettrico da 13,6 CV.

Quest’ultimo funziona come motogeneratore e recupera energia nei rallentamenti, ricaricando così la batteria, che alimenta il motore elettrico nelle partenze in città e taglia i consumi nelle fasi in cui il 2.0 sarebbe più “stressato”, vale a dire gli stop and go nel traffico. 

Fotogallery: Subaru Impreza WRX STI S209