L’ad Harald J. Wester conferma la conversione delle linee produttive GranTurismo già dall’autunno

Lo storico impianto produttivo Maserati di Via Ciro Menotti a Modena è e resterà centrale nel piano industriale 2018-2022 della Casa del Tridente e dalla prima metà del 2020 sarà il luogo dove nasceranno i primi esemplari di preserie della nuova sportiva Maserati.

Con queste parole Harald J. Wester, CEO di Maserati S.p.A., ha confermato ai sindacati e alle autorità modenesi l’imminente arrivo della Maserati Alfieri, pur senza citarla per nome.

"Vera sportiva"

Per la nuova Maserati Alfieri, in versione Coupé e Cabriolet destinate a sostituire GranTurismo e GranCabrio, saranno completamente rinnovate le linee produttive già a partire dall’autunno del 2019. L’arrivo di quella che lo stesso Wester definisce “una vera sportiva che ben rappresenta l’indole del Marchio del Tridente”, è programmato sin dal 2014, anno di lancio della Alfieri Concept inizialmente pensata per essere su strada nel 2018.

Lo slittamento al 2020 è invece una decisione annunciata a giugno dello scorso anno durante il Capital Markets Day, l’ultimo con Sergio Marchionne.

Maserati Alfieri Concept

Elettrica o ibrida plug-in

Ricordiamo che la prossima Maserati Alfieri, inizialmente pensata per ospitare sotto il cofano solo motori V6 a benzina, sarà la prima sportiva elettrificata del Tridente, con una versione elettrica a zero emissioni e una ibrida plug-in.

Tutte saranno basate su una nuova piattaforma modulare in alluminio, con la Maserati Alfieri elettrica dotata di trazione integrale e-AWD, impianto elettrico a 800 volt, una velocità massima superiore ai 300 km/h e un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 2 secondi.

Fotogallery: Maserati Alfieri Concept