I due colossi americani interessati a quote di minoranza in Rivian Automotive

Tra qualche anno, la cover del vostro smartphone, le scarpe, il gioco per vostro figlio e tutto quello che comprate su Amazon potrebbe esservi recapitato con questo pick-up elettrico, l’R1T. Scherzi a parte, il gigante mondiale dell’e-commerce e General Motors - secondo un’anticipazione di Automotive News - sono in trattativa per acquisire un pacchetto di minoranza della Rivian Automotive, specializzata appunto nei pick-up elettrici.

Per ora si tratta di una start-up

L’accordo a cui si sta lavorando costituirebbe una spinta fondamentale per quella che, al momento, non è altro che una start-up, la cui sede si trova a Plymouth, nel Michigan.

Ovviamente i (potenziali) diretti interessati non hanno rilasciato commenti al riguardo; di sicuro l’esperienza e i capitali di due multinazionali come General Motors e Amazon renderebbero più facile la realizzazione dell’obiettivo, che è quello di mettere in commercio l’RT1 nell’autunno del 2020.

Piattaforma “skateboard”

Il fondatore e CEO dell’azienda (creata nel 2009), R.J. Scaringe, ha descritto la piattaforma del pick-up come una sorta di tavola a cui sono attaccati tutti gli altri elementi: motori, batterie, freni, sospensioni, sistema di raffreddamento, etc..

Rivian R1T

In questo modo, sempre secondo Scaringe, il baricentro rimane particolarmente basso; quanto alla tecnologia, è già stata ufficializzata l’intenzione di appoggiarsi a un’azienda esterna per la guida autonoma.

Fotogallery: Rivian RT1