Il SUV elettrico anticipa lo stile dei prossimi modelli

Capita ogni tanto che, dopo grandi abbuffate in stile pranzo di Natale, i giorni successivi passino all’insegna del “detox”, dieta disintossicante per sgonfiarsi e rimettersi in forma. Per Opel la cura detox per un nuovo inizio, quello dell’ingresso nell’Universo PSA, inizia con la GT X Experimental Concept, un SUV piccolo - la lunghezza è di poco superiore ai 4 metri - e 100% elettrico presentato come manifesto del futuro della Casa tedesca. Un futuro disintossicante che farà a meno di tante cose, sia stilistiche sia tecniche. 

Less is more

Portata a Milano per farla “assaggiare” dal vivo la Opel GT X Experimental offre prima di tutto uno sguardo sullo stile delle Opel del futuro. Stile all’insegna del mantra “less is more”, dove le superfici sono semplici e non solcate da linee nette o elaborate. Una cura detox che non appiattisce l’auto, grazie al sapiente gioco di forme convesse che danno movimento alla carrozzeria. 

Grande protagonista della GT X è la mascherina, ben più larga rispetto a quella delle Opel attuali, che fa a meno di cromature e nasconde al suo interno sensori e telecamere per la guida autonoma di Livello 3. Ai lati ci sono le immancabili luci led, con classico disegno a fulmine e con elementi luminosi che “animano” il frontale. Perché detox non significa rinunciare a trovate giocose e simpatiche. Ecco quindi che i coprimozzo delle ruote sono sostituiti da monitor lcd che proiettano il fulmine di Opel, lasciandolo sempre dritto anche quando le ruote girano. 

Tutto su uno

La cura disintossicante continua in abitacolo, al quale si accede grazie ad affascinanti portiere con apertura a libro, dove rimane solo un grosso monitor sulla plancia, per gestire ogni cosa. Addio a ogni tipo di pulsante fisico, la vita a bordo della GT X è “a sfioramento”. 

Lo spazio non manca ed è per 4 persone, sistemate su poltroncine dal disegno sportivo e con poggiatesta molto particolari. Alla base infatti sono sistemate le case dell’impianto stereo. “Perché tenerle al solito posto, lontano dalle orecchie” si sono chiesti ingegneri e designer Opel. 

Opel GT X Experimental

Elettrica per domani

Il culmine della cura detox del nuovo corso Opel è la motorizzazione, che fa a meno di cilindri e pistoni per affidarsi unicamente a batterie e motori elettrici. Di ciò che sta sotto alla GT X saliamo solo che gli accumulatori sono agli ioni di litio per una potenza di 50 kW. Ah si, si possono ricaricare senza fili, grazie alla tecnologia conduttiva, esattamente come quella dei nostri smartphone. 

Una soluzione destinata (almeno per ora) a rimanere un l’affascinante soluzione da concept, mentre il discorso elettrificazione sarà ripreso e a breve. Già nel corso del 2019 arriverà la versione elettrica della Corsa, seguita nello stesso anno dalla Grandland X ibrida plug-in. Nel 2020 arriveranno altri 2 modelli elettrificati ed entro il 2023 ogni Opel a listino sarà elettrificata. 

Stilisticamente parlando, quanto della concept Opel arriverà sui modelli di serie non lo sappiamo, ma già con la prossima generazione della Corsa, in arrivo nei prossimi mesi, ne potremo sapere di più. Di sicuro la mascherina più verticale e larga sarà uno degli elementi che ritroveremo sulle Opel di domani. 

Fotogallery: Opel GT X Experimental