Misure a metà strada tra Q3 e Q5, ho lo stile della e-tron e sarà di serie entro la fine del 2020

L’attesa Audi Q4 è arrivata al Salone di Ginevra, ma non è ancora quella di serie che sarà lanciata in estate. Parliamo dell’Audi Q4 e-tron concept che mette a segno un doppio risultato: anticipa dimensioni e stile del prossimo SUV compatto Q4 e contemporaneamente svela in forma quasi definitiva l’elettrica Q4 e-tron che sarà sul mercato un anno dopo, entro la fine del 2020.

'

Il prototipo del SUV compatto a batteria si ispira nel design all’Audi e-tron, ma ha misure esterne decisamente più ridotte, con una lunghezza di 4,59 metri a metà strada tra la Q3 e la Q5.

Quasi di serie

L’Audi Q4 e-tron concept ha molti dettagli ed elementi di stile che ne suggeriscono una forte somiglianza con la Q4 e-tron di produzione che vedremo fra più di un anno, a partire dai classici specchietti retrovisori non sostituiti da telecamere.

Certo, mancano le maniglie alle portiere, i cerchi da 22” sembrano poco adatti alla produzione in grande serie, ma il resto del design esterno e interno fanno pensare a elementi già definitivi.

Audi Q4 e-tron concept 2019

450 km di autonomia elettrica

A fare da base c’è la piattaforma modulare elettrica MEB del Gruppo Volkswagen, la stessa per esempio di Volkswagen ID. e Seat el-Born, in questo caso con una batteria da ben 82 kWh alloggiata nel sottoscocca fra i due assali.

L’autonomia dichiarata è pari a 450 km nel ciclo WLTP, la velocità è limitata a 180 km/h e per andare da 0 a 100 km/h impiega 6,3 secondi. Sono tutti numeri che fanno capire come la prossima Q4 e-tron si posizionerà un gradino al di sotto della e-tron già in vendita e della e-tron Sportback che vedremo entro il 2019.

Audi Q4 e-tron concept 2019

Passo lungo

Da fuori l’Audi Q4 e-tron misura 4,59 metri di lunghezza, 1,90 metri di larghezza e 1,61 metri di altezza, con un passo di 2,77 metri che l’avvicina alla Q5. Pur avendo quattro ruote motrici, grazie alla presenza di un motore elettrico per ogni asse, non c’è il tunnel dell’albero di trasmissione e questo permette di avere più spazio per gambe e piedi di chi siede dietro.

Colore anti calore

Per mettere subito le cose in chiaro e far capire che è completamente elettrica l’Audi Q4 e-tron concept sfoggia la calandra single frame quasi totalmente chiusa, con le prese d’aria confinate in grandi incavi nel paraurti sotto i fari a matrice di LED. Anche i passaruota sono caratterizzati da evidenti pieghe della carrozzeria e contengono cerchi da 22” dal design aerodinamico compresi tra una fascia inferiore che evidenzia la presenza della batteria nel fondo dell’auto.

La linea discendente del tetto si unisce ad una coda sfuggente e rastremata che ha a metà altezza la fascia luminosa di unione dei fari. La verniciatura in colore blu Solar Sky è studiata per ridurre il riscaldamento interno dovuto ai raggi solari, a tutto vantaggio di consumi e autonomia.

Audi Q4 e-tron concept 2019

Interni chiari

Gli interni dell’Audi Q4 e-tron concept propongono tonalità chiare in microfibra, sedili con poggiatesta integrati e rivestiti in Alcantara, l’Audi virtual cockpit e l’head-up display con funzioni di realtà aumentata. Il volante ha comandi touch che agiscono anche sull’infotainment su display da 12,3” in plancia orientato verso il conducente. Diversi vani portaoggetti sono nelle portiere e nella console centrale.

Audi Q4 e-tron concept 2019

SUV compatto con 306 CV

A livello meccanico si segnala la presenza dei due motori elettrici, da 204 CV e 310 Nm davanti e 102 CV e 150 Nm dietro che esprimono una potenza di sistema di 306 CV. Nella maggioranza dei casi la trazione elettrica viene fornita all’asse posteriore e solo quando il guidatore chiede più potenza o in caso di perdita di aderenza viene attivato anche quello anteriore.

La gestione elettronica di bordo garantisce sempre la massima motricità, sia in maniera proattiva che in tempo reale sulla base di eventuali slittamenti, sovrasterzo o sottosterzo.

Fino a 125 kW di ricarica fast

La ricarica fast a corrente continua da 125 kW di potenza massima permette di caricare la batteria all’80% in meno di 30 minuti. A rendere possibili i 450 km di autonomia contribuiscono anche la buona aerodinamica (Cx 0,28), la gestione del recupero energia in rilascio, la gestione termica di sistema elettrico e batteria con pompa di calore a CO2.

La distribuzione dei pesi si avvicina all’ottimale 50:50 fra i due assi, mentre l’assetto si affida a sospensioni McPherson davanti e multilink dietro con molle e ammortizzatori non coassiali.

Fotogallery: Audi Q4 e-tron concept 2019