Dalla Ferrari F8 Tributo, col suo V8 più potente di sempre, i nuovi concept Alfa e Fiat fino alle tantissime elettriche, vi racconteremo le novità del Salone

I battenti per le giornate dedicate alla stampa apriranno ufficialmente solo domani, ma noi siamo già entrati al Salone di Ginevra. L'obiettivo è semplice: pianificare il grande lavoro che ci aspetta nelle prossime 48 ore in cui vi racconteremo tutte le novità in presa diretta.

E sarà senz'ombra di dubbio un auto show ricco, anzi... elettrico: non si sono mai viste così tante auto elettrificate tutte insieme e vicinissime alla produzione. Ma questo non significa rinunciare ai sogni perché anche l'elenco delle supercar è particolarmente nutrito. Spiccano ovviamente la Ferrari con la F8 Tributo (con il V8 più potente mai montato su una vettura stradale del Cavallino Rampante) e l'Alfa Romeo Tonale, ma non mancano Lamborghini, Pininfarina e Italdesign... Insomma, rispetto ambientale sì, ma senza dimenticare le emozioni. 

Tornando con i piedi per terra (in termini di cavalleria), grande protagonista sarà FCA: due le sorprese - il SUV compatto Alfa Romeo Tonale e un concept marchiato Fiat - e la gamma Jeep che si ibridizza per la prima volta. Completano il quadro le novità già annunciate, e svelate, come Renault Clio, Peugeot 208, il concept Mazda CX-4 e tanto altro. Auto che a loro volta hanno versioni ibride o elettriche (Peugeot 208) e che nell'attesa del passaggio della mobilità all'elettrico sono destinate a fare ancora grandi volumi di mercato. 

Fotogallery: Salone di Ginevra 2019, il backstage