Oltre 300 CV, design aggressivo, anticipa il modello di serie in arrivo non prima del 2020

Attenti a Skoda. In Italia non ce ne rendiamo ancora ben conto, ma il marchio ceco sta crescendo a vista d'occhio. Nei numeri, nelle ambizioni, nel percepito degli automobilisti.

La Vision iV svelata al Salone di Ginevra è ulteriore testimonianza di questo trend: rappresenta non “solo” il futuro elettrico della Casa, ma fino a dove i designer si possono ora spingere, nonostante il marchio rimanga sempre e comunque improntato alla massima razionalità.

306 CV e trazione integrale

Innanzitutto, la tipologia di auto: si tratta di un crossover coupé a 5 porte dalle forme molto aggressive. La piattaforma è ovviamente la MEB del Gruppo Volkswagen, su cui è stato installata una potenza di sistema di 225 kW (306 CV), distribuiti sulle 4 ruote motrici mediante i 2 motori, uno per assale.

2019 Skoda Vision iV concept

Lunga 4,66 m, larga 1,93 e alta 1,61, la Vision iV ha proporzioni tipiche da MEB, ovvero con le ruote spinte agli estremi della carrozzeria (2,77 m di passo) a tutto vantaggio dello spazio interno; il bagagliaio, per esempio, ha una capacità di 550 litri.

Design “orizzontale”

Esteticamente, risaltano subito le luci orizzontali a tutta larghezza: si tratta di gruppi ottici Matrix LED che attraversano la calandra Škoda rivisitata. Altro elemento forte del design sono i parafanghi pronunciati e la linea del tetto da coupé. Le porte, prive di maniglie, si aprono automaticamente al semplice tocco.

2019 Skoda Vision iV concept

Gli specchietti retrovisori esterni vengono rimpiazzati invece da telecamere che proiettano una vista a 180° nello display interno.

Abitacolo futuristico ma realizzabile

I sedili? Sono girevoli e rivestiti con pelle scamosciata “vegana” Dinamica®: non ci sono componenti animali. Il tessuto Dinamica® è costituito parzialmente da fibre di poliestere riciclate, che riducono dell’80% circa le emissioni di CO2 rispetto al processo produttivo di poliestere da materiali convenzionali.

Autonomia e tecnologia

Parlando di un’elettrica, non si può non menzionare l’autonomia: 500 km in base al ciclo WLTP; 30 minuti bastano per ricaricare la batteria fino all’80%. Scanner laser, sensori radar e telecamere danno alla Vision iV la possibilità di guidare autonomamente, quando ovviamente l’ecosistema e la legge saranno pronti.

Fotogallery: 2019 Skoda Vision iV concept