Design curato e moderno, ma vicino alla produzione attuale e, soprattutto, un concept molto vicino alla realtà

Un po’ e-tron, un po’ Q8: la Q4 e-tron concept non vuole stupire. Ciò non significa che sia banale: semplicemente, è un concept da cui nascerà una macchina fatta per essere venduta, non per far parlare di sé. E Lorenzo ce ne parla nei dettagli, avendola vista da molto vicino al Salone di Ginevra

Nel 2020 (o poco più in là) in produzione

Per essere venduta, dicevamo: la produzione dovrebbe cominciare nel 2020, al massimo poco più in là. Ecco perché i designer non si sono spinti troppo in là con gli azzardi.

Davanti spicca la classica, grossa calandra Audi, anche se le aperture sono ridotte al minimo, visto che le batterie modulo elettrico necessita di poco raffreddamento rispetto a un motore endotermico. Dietro, l’elemento distintivo è invece la fascia di led che unisce i gruppi ottici, moda ormai dilagante.

Specchietti normali

A differenza della e-tron, qui gli specchietti sono “fisici”, non dovrebbero essere disponibili le telecamere che proiettano le immagini negli schermi interni. A proposito di interni, l’abitacolo è un’evoluzione ulteriore di quanto già visto sulle ultime Audi, nel senso che è un trionfo di schermi a sfioramento. Per tutti gli altri dettagli, numeri compresi, cliccate play sul video e godetevi le immagini.

Fotogallery: Audi al Salone di Ginevra 2019