Il manager scomparso quest'estate è stato nominato “World Car Person of the Year 2019"

La sua perdita per il mondo dell'auto è stata "immensa". Più di ottanta giornalisti provenienti da 24 Paesi nel mondo sono d'accordo nell'affermare che Sergio Marchionne, scomparso quest'estate, è stato uno dei più grandi protagonisti nella storia di questo settore. Da qui la nomina a “World Car Person of the Year 2019". Il premio, assegnato dalla stessa giuria internazionale del World Car of the Year, è stato istituito l'anno scorso (quando è stato premiato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO di Volvo Cars) ed è stato ritirato dal nuovo AD di FCA, Mike Manley, al Salone di Ginevra.

L'industria dell'auto, sottolinea la giuria, ha bisogno di "persone di talento e carismatiche", che - come Marchionne - sappiano condurre con maestria le difficili trattative in un settore altamente competitivo.

Un uomo che ha fatto la differenza

Nella sua lunga carriera Sergio Marchionne ha rivestito molte cariche importanti. Era Presidente e amministratore delegato di FCA, mentre teneva le redini anche di CNH Industrial e Ferrari. Nel 2011 era stato inserito dal periodico statunitense "Time" nell'elenco delle cento persone più influenti del mondo classificandosi 51esimo e la giuria del “World Car Person of the Year" ha ricordato quanto sia stato importante il suo contributo in particolare nella fusione tra Fiat e Chrysler.

Sergio Marchionne

Dopo oltre 14 anni di attività all’interno del Gruppo, l’ex Amministratore Delegato è oggi celebrato anche dai “Premi e Borse di studio Fiat Chrysler Automobiles e CNH Industrial ai figli dei dipendenti”.

Il ricordo di Mike Manley

Mike Manley, ricevendo il premio, ha detto oggi: “È un onore per me ricevere questo riconoscimento dalla giuria del World Car Award. Sergio Marchione non amava lo sfarzo e le cerimonie, preferiva piuttosto lavorare per l’azienda che ha guidato per 14 anni e crescere il suo team affinché portasse avanti il suo compito. Accetto il premio con questo spirito”.

Fotogallery: Sergio Marchionne, 14 anni di FCA